* INFORM *

INFORM - N. 218 - 15 novembre 2001

Veneti in Argentina: a Buenos Aires l'Assessore regionale Zanon: "Sono 2000 gli oriundi veneti assistiti dal Consolato; 170 le richieste di rientro"

VENEZIA – In missione istituzionale in Argentina per una visita ufficiale alle comunità venete emigrate e una verifica delle situazioni di difficoltà economica e sociale in cui si trovano molti oriundi veneti causata anche dalla crisi che attanaglia il paese latino-americano, l’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon si è incontrato a Buenos Aires con il nuovo Ambasciatore d’Italia in Argentina Roberto Nigido e con il Console d’Italia in Argentina Vincenzo Palladino. C’è stato uno scambio di informazioni e di opinioni sulla difficile situazione argentina "sicuramente peggiorata rispetto a quanto avevo constato un anno fa nel corso della mia prima visita" – ha detto Zanon. All’incontro hanno partecipato anche l’Assessora alla cultura della Provincia di Padova Vera Slepoj e il Consigliere Provinciale padovano Flavio Manzolin che fanno parte della delegazione veneta in Argentina.

Zanon ha informato gli interlocutori del cosiddetto progetto Zanussi, avviato d’intesa tra l’azienda leader del Nord Est, la Regione e il Ministero del Lavoro e che prevede l’impiego a tempo indeterminato nel Veneto di 200 lavoratori argentini di origine veneta. "Solo nel nostro Consolato di Buenos Aires – ha reso noto Zanon – ci sono già depositate 170 richieste di rientro lavorativo in Italia, per lo più gente giovane, con il passaporto italiano, che non trova vie d’uscita alla crisi argentina". E’ stato presentato all’Ambasciatore e al Console lo "sportello informativo di reciprocità" avviato dalla Provincia di Padova.

Anche i temi assistenziali e previdenziali sono stati al centro degli incontri. Sono 2000 gli assistiti dal consolato italiano di Buenos Aires. Uno degli obiettivi della missione istituzionale dell’assessore Zanon è quello di individuare alcuni interventi di cooperazione allo sviluppo in merito all’infanzia e alla terza età. Zanon e gli altri amministratori padovani si sono successivamente incontrati con i responsabili della Camera di Commercio Italiana di Buenos Aires, che hanno illustrato all’assessore nel dettaglio lo stato dei rapporti economici tra Argentina e Italia, Argentina e Veneto e hanno informato di aver creato nella sede di Buenos Aires un punto di collegamento con lo sportello informativo aperto a Corboda.

"L’obiettivo della Regione Veneto – ha spiegato Zanon – è di creare uno scambio positivo tra Veneto e Argentina, per rispondere all’esigenza di manodopera la cui carenza tanto spesso i nostri imprenditori lamentano ma anche per creare un ritorno economico positivo per la terra argentina, preparando professionalmente giovani argentini che poi possono a loro volta diventare imprenditori". (Inform)


Vai a: