* INFORM *

INFORM - N. 215 - 12 novembre 2001

Veneti nel Mondo: Zanon in Argentina e Cile

L'Assessore regionale visita le comunità venete e inaugura gli sportelli informativi per il rientro degli emigrati nel Veneto"

VENEZIA - – L’inaugurazione degli "sportelli informativi di reciprocità" con l’Argentina, in particolare con la provincia di Cordoba, e con il Cile, nella capitale Santiago, per facilitare le informazioni e le pratiche per il rientro degli oriundi veneti e italiani interessati a trovare lavoro nella nostra regione. Questo è uno dei motivi che ha ricondotto in Sud America l’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon, a un anno di distanza dalla sua prima missione presso quelle comunità venete. Zanon si tratterrà in Argentina e Cile dal 12 al 23 novembre.

L’assessore veneto guida una delegazione composta anche dall’assessora alla cultura della Provincia di Padova Vera Slepoj e dal consigliere provinciale padovano Flavio Manzolin, e da una rappresentanza della Confederazione Giovanile Veneti nel Mondo. In programma, un impegnativo calendario di incontri che porterà gli esponenti veneti prima a Buenos Aires, a Rosario, a Cordoba dove ci saranno incontri con i rappresentanti dei governi locali e nazionali, ma anche con il CAVA (Coordinamento delle Associazioni Venete in Argentina) la realtà associativa che raggruppa tutte le famiglie venete presenti in questo paese e poi a Santiago del Cile.

"Il progetto sugli sportelli di reciprocità è partito circa un anno fa – ha spiegato l’assessore Zanon prima della partenza – e rientra nei programmi della Giunta Regionale. Esso realizza una sinergia tra Regione Veneto e le provincie di Padova e di Vicenza, quest’ultima ha attivato uno sportello informativo con lo stato brasiliano di Rio Grande do Sul". Tra i tanti appuntamenti previsti, ce ne sono un paio ai quali l’Assessore tiene molto: la visita all’Ospedale italiano e al Patronato italiano di Buenos Aires, enti che assistono molti italiani, tra cui numerosi veneti, che stanno vivendo in condizioni di grande difficoltà economica e sociale, a volte di vera e propria indigenza.

Il rappresentante regionale ha sostenuto che "la situazione di difficoltà che attraversa l’economia argentina si fa sentire in modo pesante su tanti emigrati veneti. Si parla – ha aggiunto l’assessore - di migliaia di persone in difficoltà, forse di ventimila casi ma i numeri potrebbero essere anche più rilevanti stante l’accentuata crisi del paese sudamericano. Per questo intendiamo sviluppare azioni specifiche - ha sottolineato l’assessore Zanon – per fornire assistenza e sostegno necessario a coloro che, anziani ma anche meno anziani, versano in situazioni precarie". Per quanto riguarda invece la visita in Cile, Zanon avrà incontri con la comunità veneta e italiana, con gli imprenditori veneti, con l’Università, con il nuovo Console d’Italia in Cile e, soprattutto, con il Sindaco di Santiago Joaquin Lavin". Prima di partire, Zanon ha incontrato il Ministro per gli italiani nel mondo Mirko Tremaglia che lo ha incaricato di portare il suo personale caloroso saluto ai nostri emigrati. (Inform)


Vai a: