* INFORM *

INFORM - N. 213 - 8 novembre 2001

Concluso a Colonia il Convegno di studi "Umanesimo storico latino e realtà economiche socio-culturali contemporanee"

COLONIA - Nei giorni 2-3-4 novembre si è svolto presso l'Istituto di Romanistica dell'Università di Colonia (Germania) il Convegno dal titolo: "Umanesimo storico latino e realtà economiche socio-culturali contemporanee", organizzato dalla Fondazione Cassamarca con la collaborazione dell’Associazione Bellunese Nord-Reno-Vestfalia, la Federazione dei Circoli Trentini in Germania, l’ULM, l’UTRIM e l’UNAIE.

Il Convegno si è aperto il pomeriggio di venerdì con il saluto dell’avv. Dino De Poli, Presidente della Fondazione Cassamarca, dell’UTRIM-ULM e dell’UNAIE, seguito dal saluto del Console Generale d’Italia a Colonia, Gianfranco Colognato.

Il primo relatore è stato il prof. Agostino Sottili, dell’Università di Milano, che ha esposto la sua relazione riguardante i pellegrini italiani in Renania e gli studenti renani in Italia. La prima giornata è proseguita con la relazione su due protagonisti feltrini dell’umanesimo: Vittorino e Bernardino da Feltre e con il dibattito.

Le attività del sabato si sono aperte alle ore 9.00 con la relazione del giornalista Ivo Prandin sul mecenatismo e conservazione in Italia. A questa sono seguite altre relazioni: "Editori e librai nella Venezia del Cinquecento: il libro come veicolo umanistico", della prof. Anne Neuschäfer dell’Università di Aquisgrana; "Coscienza sociale e politica nei giovani italiani", del Prof. Giorgio Osti dell’Università di Trieste ed, infine, "Emigrazione e media", della dr.ssa Angela Sinesi di Colonia.

Dopo la pausa pranzo, i lavori sono ripresi alle ore 15.00. La prima esposizione si è focalizzata sull’esperienza personale di Aduo Vio, imprenditore a Bochum, e le problematiche sull’essere imprenditore italiano in Germania. Si è proseguito con la relazione del prof. Luigi Rossi, storico dell’emigrazione a Bochum, avente ad oggetto la "Presenza italiana a Colonia e in Renania tra XIII e XVI secolo".

Prima del dibattito il convegno è stato integrato con le testimonianze del Prof. Luciano Trincia (CSERPE/Basilea), della Prof. Sabina Gola (Université Libre de Bruxelles) e del Prof. Luiz Carlos Bombassaro (Universidade Federal do Rio Grande do Sul), che hanno portato le loro esperienze concrete di ricercatori dei progetti finanziati dalla Fondazione Cassamarca sull’Umanesimo Latino in Svizzera, Belgio e Brasile. Successivamente si è aperto il dibattito per arrivare poi alla conclusione della giornata con i saluti del Console Generale Colognato, e dell’avv. De Poli.

Il giorno conclusivo del Convegno è stato caratterizzato da due momenti di notevole rilevanza. L’ultimo dei discendenti della famiglia Farina a Colonia, ha illustrato le vicende storiche che hanno caratterizzato la vita dei Farina (creatori della famosa acqua di Colonia) ed, in particolare, le fasi di produzione e sviluppo del loro prodotto di importanza mondiale.

Dopo questa interessante esposizione, si è svolta la riunione del Gruppo Giovani UNAIE, caratterizzata da numerose riflessioni sia sul Convegno sia sugli ulteriori obiettivi che ci si propone di raggiungere congiuntamente. (Inform)


Vai a: