* INFORM *

INFORM - N. 212 - 7 novembre 2001

Ruggiero incontra alla Farnesina il rappresentante del Segretario generale dell'ONU per l'Afghanistan

ROMA - Il ministro degli Affari Esteri, Renato Ruggiero, ha ricevuto il 7 novembre a Roma il rappresentante speciale del segretario generale dell’ONU per l’Afghanistan, Lakhdar Brahimi.

Brahimi ha fatto tappa a Roma per riferire sui colloqui avuti durante la sua missione in Iran e in Pakistan, a testimonianza dell’apprezzamento per il ruolo svolto dall’Italia sin dall’inizio della crisi afghana. Il colloquio ha fornito l’occasione per una valutazione dell’andamento delle operazioni militari e per uno scambio di vedute sul futuro assetto politico dell’Afghanistan, una volta terminata la fase dell’intervento militare. Ruggiero e il rappresentante del segretario generale dell’ONU hanno convenuto che un’intesa tra le fazioni afghane resta l’elemento essenziale per una sistemazione politica del paese. Oltre che con le componenti afghane, una soluzione del problema dovrà essere ricercata anche in stretto raccordo con i paesi vicini direttamente interessati a una durevole stabilizzazione dell’Afghanistan.

Ruggiero e Brahimi hanno anche affrontato il tema dell’emergenza umanitaria in Afghanistan e nei paesi limitrofi. E’ stato rilevato come difficoltà si registrino non tanto nella canalizzazione degli aiuti verso l’Afghanistan, quanto nella loro distribuzione all’interno del paese.

E’ stato inoltre sottolineato l’importante ruolo delle Nazioni Unite nel favorire una soluzione della crisi. Al riguardo si è evocata, tra le altre, anche la prospettiva della costituzione di un’eventuale forza di interposizione in Afghanistan. Ruggiero, da parte sua, ha ribadito il pieno appoggio italiano alle iniziative delle Nazioni Unite, anche in vista del rapporto che Brahimi presenterà nei prossimi giorni al Consiglio di Sicurezza dell’ONU e degli incontri ministeriali che si svolgeranno a New York in occasione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. (Inform)


Vai a: