* INFORM *

INFORM - N. 208 - 31 ottobre 2001

La FOCSIV sulle adozioni dalla Romania: intervenire per evitare il "mercato dei minori"

ROMA - A seguito della sentenza della Corte d’Appello di Bucarest circa l’ammissibilità di richieste di adozione di minori rumeni da parte di coppie straniere il rischio - secondo la FOCSIV - è che si torni al "mercato" delle adozioni che aveva in precedenza portato la Romania a sospendere le richieste di adozioni internazionali.

Sappiamo - è detto in un comunicato - che in un recente passato fondazioni rumene compiacenti avevano operato in cambio di laute elargizioni per facilitare l’adozione di minori rumeni da parte di coppie straniere contraddicendo i più elementari principi etici che stanno alla base delle adozioni internazionali.

La FOCSIV chiede alle Istituzioni italiane e in particolare alla Commissione per le Adozioni Internazionali che sovrintende all’operato degli Enti italiani autorizzati di intervenire per evitare quello che a buon diritto, purtroppo, si può definire il "mercato dei minori". (Inform)


Vai a: