* INFORM *

INFORM - N. 207 - 30 ottobre 2001

Zanon all'Assemblea dei Veneti in Svizzera: "I diritti della vecchia e nuova emigrazione sono i diritti di cittadinanza europea"

ZURIGO – "I diritti della vecchia e della nuova emigrazione veneta e italiana all’interno del vecchio continente vanno intesi come diritti di cittadinanza europea. La Regione Veneto sostiene con convinzione tali diritti sia nei confronti del Governo nazionale che dei Governi stranieri che ospitano le nostre comunità emigrate. Di conseguenza, la carta dei diritti europei di cittadinanza sarà al centro della Conferenza d’Area per i veneti in Europa che si terrà a Berlino nell’aprile 2002". Lo ha sostenuto l’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon intervenuto a Basilea alla tradizionale assemblea annuale del CAVES.

All’incontro dei veneti in Svizzera erano presenti anche il console generale d’ Italia Antonio Mescolini e il presidente del CAVES Luciano Lod che, nel saluto introduttivo ai lavori dell’assemblea, ha definito "molto significativa" la presenza veneta in Svizzera e ha elencato alcuni dei temi più sentiti da parte degli emigrati..

"La Regione Veneto – ha sostenuto Zanon – ha una speciale attenzione per l’emigrazione. Lo dimostra la decisione di dedicare una specifica conferenza d’area ai veneti emigrati in Europa. Gli stati generali dei veneti in Europa, che si terranno nella capitale della Germania nell’aprile del 2002, "saranno un’utile occasione per approfondire la storia dell’emigrazione veneta in Europa ma anche per soffermarsi sulle più recenti e "nuove" forme di emigrazione, sulla nuova mobilità legata al lavoro e allo studio, sul tema dei giovani e della comunicazione". Precederanno e prepareranno i lavori di Berlino incontri che si terranno nell’Europa occidentale e nell’Europa orientale.

Zanon ha illustrato sinteticamente le iniziative principali della Giunta veneta a favore dell’emigrazione: dalla Mostra itinerante sull’emigrazione (in fase di completamento) che sarà portata in Italia e in Europa e nelle Americhe; alle attività multimediali che saranno messe a disposizione dei circoli e delle associazioni degli emigrati; dalle attività formative alle iniziative verso i giovani promosse dalla recentemente costituita Federazione Giovanile Veneti nel Mondo. L’esponente regionale ha ricordato anche i progetti realizzati in collaborazione tra Regione e Provincie di Padova e di Vicenza per l’apertura di "sportelli informativi" per il rientro nel Veneto degli emigrati che vivono in Argentina, nel Cile e in Brasile. Zanon sarà in Argentina e Cile dall’11 al 24 novembre prossimo per verificare l’operatività concreta degli sportelli veneti. (Inform)


Vai a: