* INFORM *

INFORM - N. 206 - 29 ottobre 2001

Il 2 Congresso della Sezione dei Democratici di Sinistra di Monaco di Baviera

MONACO DI BAVIERA - Sabato 27 ottobre si è tenuto il secondo congresso della Sezione di Monaco di Baviera dei DS, che nell'occasione è stata intitolata ad "Alexander Langer". La Sezione ha lanciato una sottoscrizione per Emergency, un'associazione di volontari e medici che opera in favore delle vittime civili dei conflitti e che in questo momento sta portando aiuto alle popolazioni afghane colpite dalla guerra.

Il Congresso - è detto in un comunicato - si è aperto con una commemorazione della figura di Alexander Langer tenuta da Edi Rabini, della "Fondazione Alexander Langer Stiftung" di Bolzano.

Il dibattito è stato introdotto dalla relazione del segretario uscente, Claudio Cumani

Durante la discussione sono intervenuti fra gli ospiti Antonio Pellegrino (Presidente del Comites), Herveé Guyot (SPD, del Direttivo della locale sezione del PS francese, presidente dell'Associazione "Europa für Alle"), Giuseppe Rende (delle ACLI), Paolo Gatti (Presidente del Circolo Cento Fiori).

I principali temi della discussione sono stati la situazione internazionale dopo gli attentati terroristici dell'11 settembre, la situazione italiana, il dibattito congressuale diessino.

Per quanto riguarda la realtà monacense, la Sezione è unanime nel voler proseguire il lavoro di apertura e dialogo con tutte le altre associazioni italiane operanti nella città, nel rispetto dell'identità ed autonomia di tutti. Occorre operare affinché la comunità italiana locale sia sempre più una vera comunità, riuscendo a trovare un terreno comune di confronto, riuscendo a presentarsi come realtà unita nei confronti delle istituzioni locali, italiane (consolari) e tedesche: solo così potrà "pesare" maggiormente nei confronti di queste istituzioni, affrontando in maniera più efficace e solidale i problemi dell'integrazione.

Un importante banco di prova - così prosegue il comunicato - saranno le prossime elezioni amministrative del 3 marzo prossimo. Noi speriamo che queste diventino occasione di impegno comune di tutta la comunità. E' importantissimo che un numero elevato di italiani vada a votare: la comunità italiana sarà tanto più ascoltata e credibile, quanti più italiani parteciperanno alle elezioni. L'integrazione passa anche attraverso il voto!

Per questo rinnoviamo il nostro appello alle varie espressioni della comunità (istituzioni, mezzi di comunicazione, associazioni, singoli cittadini) affinché tutti insieme ci si impegni in un'opera di informazione e "sensibilizzazione al voto" degli italiani che qui vivono.

Da parte nostra, dopo varie consultazioni nell'area progressista, abbiamo proposto alla SPD due candidature italiane: accanto alla riconferma di Fiorenza Colonnella abbiamo chiesto di poter avere un secondo candidato, Telemaco Bundone, 27enne presidente della locale associazione sarda. Queste candidature verranno discusse e votate nel Parteitag dell'SPD del 24 novembre.

Per la campagna elettorale la Sezione sta organizzando un incontro pubblico degli italiani di Monaco con Walter Veltroni: il sindaco di Roma a sostegno del candidato sindaco di Monaco e dei candidati italiani nell'SPD.

Unanime è stata poi la volontà di proseguire ed approfondire il lavoro comune con le altre realtà progressiste non-italiane di Monaco - in primo luogo l'SPD e le altre sezioni di partiti socialisti europei presenti in città (PS francese, PASOK greco), l'Associazione "Europa für Alle", e così via - per approfondire la conoscenza reciproca e costruire concretamente progetti di integrazione.

Alla fine della discussione sono state votate le tre mozioni del Congresso Nazionale dei DS. La mozione Berlinguer ha ottenuto il 9% dei voti, la mozione Fassino ha ottenuto il 73% dei voti, la mozione Morando non ha ricevuto alcun voto; il 18% si è astenuto, volendo dare un segno di unità, contro ogni divisione interna.

Sono stati poi votati i nuovi organismi dirigenti della Sezione. Il Direttivo della Sezione risulta così composto: Claudio Cumani, segretario, Emidio Colonnella, vicesegretario, Claudio Purhart, responsabile per i rapporti con gli altri partiti Socialisti; Fiorenza Colonnella, consigliere comunale, Miranda Alberti Rappmannsberger, Francesco Cuomo, Giuseppe Scuto, Walter Tagliabue, Gianfranco Tannino. (Inform)


Vai a: