* INFORM *

INFORM - N. 204 - 27 ottobre 2001

Al Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia il Premio "speciale" Magna Grecia

Nel messaggio-video una promessa: "Dopo l’approvazione del voto verrò in Venezuela a dirvi grazie per quello che avete costruito"

ROMA - "Cari connazionali, oggi è il 23 ottobre: oggi è stato fatto un altro passo molto importante verso il voto". E’ iniziato ricordando l’approvazione alla Commissione Affari Costituzionali della Camera della legge ordinaria sul voto, il messaggio-video che il Ministro per gli Italiani nel Mondo, Mirko Tremaglia, ha inviato agli organizzatori del Premio internazionale Magna Grecia.

Quest’anno l’Associazione Magna Grecia ha scelto il Venezuela, precisamente Caracas, per una serie di incontri che si svolgeranno dal 29 ottobre al 3 novembre e che coinvolgeranno la comunità italiana. Nel corso di tali incontri, dal significativo tema "Il contributo italiano allo sviluppo del Venezuela", verranno assegnati i Premi Magna Grecia 2001. Proprio il Ministro Mirko Tremaglia è stato insignito del Premio "Speciale" Magna Grecia quale "parlamentare italiano che più di ogni altro si è battuto per il voto agli italiani che vivono nel mondo".

Non potendo essere presente, il Ministro Tremaglia ha inviato un messaggio-video che verrà trasmesso nel corso della serata dedicata alla consegna dei Premi.

Considerata la motivazione, il messaggio del Ministro non poteva non far riferimento al voto, che, come già detto, proprio il 23 è stato approvato dalla Commissione Affari Costituzionali, e alla conquista rappresentata dalla doppia riforma costituzionale.

Nel portare i saluti e i ringraziamenti all’Associazione per il conferimento del Premio "Speciale", il Ministro ha ricordato che proprio per seguire da vicino l’iter della legge, passato ora all’Aula, fino alla sua approvazione non si recherà all’estero. "Ma dopo questo fatto storico, io verrò in America latina a ringraziare tutti voi per quello che avete fatto. Voi avete portato nel mondo progresso e civiltà, avete affermato la politica dell’italianità, e la nascita del Ministero per gli Italiani nel Mondo è una vittoria di tutti gli italiani all’estero".

Tremaglia ha poi ringraziato l’Ambasciatore d’Italia a Caracas, Adriano Benedetti, ricordando l’incontro avuto a Roma in cui lo stesso Ambasciatore lo aveva messo al corrente che la lingua italiana, in Venezuela, è stata inserita come lingua curriculare in molte scuole. Un traguardo che il Ministro si prefigge di raggiungere anche in altri Paesi.

Al termine del suo messaggio, il Ministro ha rivolto un caloroso saluto "a questa grande famiglia che ho all’estero, e a tutti gli italiani in Venezuela".

A ritirare il Premio, a nome del Ministro, sarà l’Ambasciatore Benedetti.

Oltre al Premio "Speciale" conferito al Ministro Tremaglia, l’Associazione Magna Grecia consegnerà gli altri riconoscimenti al Centro Studi Emigrazione ed a Giuseppe Giannetto Pace, Rettore dell’Università Centrale del Venezuela, figli di siciliani. (Inform)


Vai a: