* INFORM *

INFORM - N. 202 - 24 ottobre 2001

Ruggiero incontra alla Farnesina il Procuratore generale per la ex Jugoslavia Carla Del Ponte. Confermata la collaborazione dell'Italia

ROMA - Il ministro degli Esteri Renato Ruggiero ha ricevuto il 24 ottobre alla Farnesina il procuratore generale del Tribunale penale per la ex Jugoslavia Carla Del Ponte.

Nel cordiale colloquio la signora Del Ponte ha espresso gratitudine per il sostegno dato dall’Italia all’azione del Tribunale, azione che continua a essere una priorità per la comunità internazionale. Il procuratore generale ha auspicato che il Tribunale per l’ex Jugoslavia ottenga maggiori risorse dalle Nazioni Unite, per scongiurare il rischio di un ridimensionamento della sua attività. Il Tribunale - ha inoltre osservato la signora Del Ponte - si attende una piena collaborazione dai nuovi Governi di Bosnia Erzegovina, Croazia e Jugoslavia.

Ruggiero, da parte sua, ha sottolineato l’importanza del Tribunale per l’ex Jugoslavia sulla via della creazione di un nuovo ordine internazionale basato sul diritto e sulla cooperazione tra gli Stati e ha assicurato l'appoggio italiano in sede ONU alle esigenze del Tribunale per l'ex Jugoslavia. Il ministro ha confermato la piena collaborazione dell’Italia con il Tribunale, ribadendo al procuratore generale la disponibilità italiana ad adoperarsi - anche in seno all’Unione Europea - al fine di favorire la realizzazione delle iniziative di cooperazione giudiziaria nei Balcani.

Sul Tribunale penale internazionale per il Ruanda, che ha sede ad Arusha (Tanzania), Ruggiero ha rinnovato l’apprezzamento per il prezioso ruolo di accertamento dei crimini contro l’umanità che il Tribunale sta svolgendo e ha sottolineato l’impegno del Governo italiano per l’approvazione del disegno di legge, attualmente all’esame della Camera dei Deputati, volto a definire le modalità operative della collaborazione con quel Tribunale. (Inform)


Vai a: