* INFORM *

INFORM - N. 201 - 23 ottobre 2001

Regione Toscana - Il Pegaso d'oro al Cardinale Piovanelli per premiare il dialogo tra i popoli

FIRENZE - Un premio a chi ha cercato di unire e far dialogare assieme popoli e culture diverse, facendone il tratto fondante del suo ministero. La Regione Toscana consegna il 26 ottobre il Pegaso d'oro straordinario 2001 al cardinale Silvano Piovanelli. "Un premio - spiega il presidente Claudio Martini - che non è solo il riconoscimento ad una personalità di straordinario spessore umano e intellettuale, ma diventa un'occasione per tutti noi anche per una chiara assunzione di responsabilità di fronte al dovere di sconfiggere il terrore e la violenza con le armi della giustizia e della pace". "E' una proposta a cui pensavamo da tempo - continua il presidente della Regione - ma il fatto che la giunta abbia formalizzato la decisione solo alla fine di settembre ha dato a questa scelta un significato ancora più importante".

La motivazione del Pegaso d'oro straordinario al cardinale Silvano Piovanelli - per 18 anni, dal 1993 al 2001, arcivescovo di Firenze - sta tutta nelle parole di Martini. La scultura è stata realizzata quest'anno dal settantaseienne artista lucchese Arturo Carmassi: pittore e scultore dal segno incisivo ed asciutto che conserva evidenti i riflessi delle sue emozioni, che sono poi quelle di un temperamento libero. Carmassi ha voluto rappresentare il Pegaso che sarà consegnato al cardinale nell'attimo stesso in cui si libra in aria, in posa arcuata a puntare il cielo e con le ali spiegate. (wf-Inform)


Vai a: