* INFORM *

INFORM - N. 201 - 23 ottobre 2001

Dalla Commissione Continentale Europa-Nord Africa del CGIE la richiesta di 56 miliardi nella Finanziaria 2002 per l'insegnamento della lingua e cultura italiana all'estero

ROMA - La Commissione Continentale per l'Europa e il Nord Africa del Consiglio Generale degli italiani all'estero si è riunita il 18 e 19 ottobre a Peterborough in Gran Bretagna. All'ordine del giorno, in particolare, i temi relativi alla promozione della lingua e cultura italiana e alla formazione professionale.

In un ordine del giorno approvato all'unanimità, la Commissione ribadisce la richiesta del CGIE di portare a 56 miliardi, nella Finanziaria 2002, gli stanziamenti nei capitoli di bilancio del Ministero degli Esteri per l'insegnamento della lingua e cultura italiana.

Questo il testo dell'ordine del giorno, rivolto al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, al ministro dell'Economia Giulio Tremonti, al ministro degli Esteri Renato Ruggiero e al ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia.

"La Commissione Continentale Europa e Nord Africa del CGIE, riunita a Peterborough il 18 e 19 ottobre 2001 per analizzare la situazione della diffusione della lingua e cultura italiana in Europa e nel mondo, e gli indirizzi che presiedono alle politiche di formazione professionale;

constaltata a profonda contraddizione esistente tra la crescente domanda di lingua e cultura italiana e la risposta politica che ad essa viene data sotto il profilo delle risorse finanziarie, come emerge dalla Legge Finanziaria, nonostante le diverse indicazioni contenute nel DPEF;

rilevata con preoccupazione non solo l’impossibilità di disegnare una prospettiva di sviluppo dell'offerta culturale italiana ma anche la difficoltà di conservare i livelli di servizi esistenti;

chiede che sia concretamente presa in considerazione la richiesta di Lit. 56 miliardi per il 2002, avanzata dal CGIE anche per far fronte ai mutati rapporti di cambi e all’inflazione e che, pertanto, si provveda all’adeguamento della dotazione in sede parlamentare; chiede altresì che diventino permanenti gli stanziamenti per la formazione professionale nei paesi dell’UE.

prende atto con estrema soddisfazione della comunicazione che il Presidente del Consiglio On. Berlusconi ha inviato al Ministro Tremaglia relativa alla convocazione della "Conferenza Stato-Regioni-Province Autonome - CGIE" prevista per legge, che deve rappresentare l’occasione per istituire i necessari strumenti di coordinamento e di programmazione dell’intervento. Auspica che non ci siano ulteriori ritardi nell’emanazione del Decreto di convocazione del Presidente del Consiglio". (Inform)


Vai a: