* INFORM *

INFORM - N. 196 - 17 ottobre 2001

L'insegnamento dell'italiano in Gran Bretagna

LONDRA - Nel quadro delle iniziative per l’Anno Europeo delle Lingue, l’Ambasciata d’Italia in Gran Bretagna ha organizzato il 13 ottobre scorso, presso l’Istituto di Cultura di Londra, un convegno dal titolo "The teaching of foreign languages in Italy and UK: an exchange of views", cui ha partecipato - insieme a docenti e dirigenti scolastici italiani - un folto numero di funzionari ed insegnanti britannici interessati alla diffusione dell'insegnamento dell'italiano nel Regno Unito. Al Convegno sono intervenuti l’Ispettore del Ministero della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca, Luigi Clavarino, il Presidente della Association for Language Learning, Terry Lamb, l’Ispettore della Regina per le Scuole scozzesi, Robert McKinstry ed il Presidente della Society of Italian Studies, prof. David Robey.

L’iniziativa, promossa ad inaugurazione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo in Gran Bretagna, oltre a consentire uno scambio di vedute fra operatori del settore dei due Paesi ed un confronto sull’evoluzione dell’insegnamento linguistico nei rispettivi sistemi scolastici, ha consentito di raccogliere suggerimenti per l’ulteriore consolidamento ed il migliore utilizzo delle risorse finanziarie ed umane (oltre settanta docenti) messe a disposizione dal Ministero degli Affari Esteri.

I relatori britannici hanno fatto stato di una crescente attenzione governativa alla diffusione dell'insegnamento linguistico: una lingua straniera è obbligatoria dal 1990 in Inghilterra negli ultimi quattro anni della scuola dell'obbligo (12-16 anni), mentre in Scozia dal 1993 l’obbligo parte dai 10 anni di età. Nelle scuole britanniche l’insegnamento dell’italiano segue per diffusione il francese, lo spagnolo e il tedesco, seppur con un ampio gap; esso viene insegnato soprattutto nei centri di tradizionale insediamento dell’emigrazione italiana, ma vi sono incoraggianti segnali di crescita di interesse anche al di fuori di tali ambiti. (Inform)


Vai a: