* INFORM *

INFORM - N. 195 - 16 ottobre 2001

Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2001: "Combattere la fame per ridurre la povertà"

ROMA - Come ogni anno, in concomitanza con l’anniversario della fondazione della FAO, in oltre 150 Paesi del Mondo, si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione. Quest’anno, nella convinzione che la battaglia contro la povertà non può essere vinta senza eliminare la sottoalimentazione e la malnutrizione, nel contempo causa ed effetto della povertà, il tema scelto per il 2001 è: "Combattere la fame per ridurre la povertà".

L'Italia, da sempre fortemente impegnata nell’aiuto ai Paesi in via di sviluppo, si è dimostrata assai attiva nella battaglia contro la povertà. Pur essendo il quinto creditore mondiale, il nostro Paese non solo ha aderito al piano internazionale di cancellazione del debito dei paesi più poveri, ma è andato oltre, dichiarandosi disposto a cancellare il 100% dei propri crediti, ovvero oltre 4 miliardi di dollari.

Le celebrazioni saranno pertanto un’occasione per sottolineare non solo l’importanza dell’azione delle organizzazioni internazionali operanti nel settore, ma anche per valorizzare il significativo contributo che l’Italia offre, da sempre, alla soluzione di uno dei più gravi problemi dell’umanità che coinvolge oltre 800 milioni di persone.

Ricorrendo nel 2001 il 50° anniversario dell’insediamento della FAO a Roma, il Governo, con il coordinamento della Direzione Generale per la Cooperazione Economica del Ministero degli Affari Esteri, ha predisposto, con il coinvolgimento di molte Amministrazioni statali e locali, nonché delle scuole, delle associazioni di categoria e delle ONG, quest'anno più ancora che in passato, un programma di manifestazioni vasto ed articolato. In questa ottica il Governo ha deciso di donare alla più importante delle Agenzie delle Nazioni Unite, un’opera d’arte commemorativa, dall’alto valore simbolico: "Il seme che germoglia". L’opera bronzea, che sarà installata nella sede della FAO, verrà consegnata con una cerimonia solenne alla quale saranno presenti alcune tra le più alte cariche dello Stato. La scultura, dell’altezza di quattro metri circa, è stata realizzata da Roberto Ioppolo e la fusione in bronzo è stata finanziata dal Provveditorato alle Opere Pubbliche per il Lazio.

Il 4 novembre verrà data vita all’iniziativa "I Musei d’Italia contro la fame nel mondo". Grazie alla disponibilità del ministero dei Beni e delle Attività Culturali, l'ingresso nei musei sarà gratuito ed i visitatori saranno invitati a versare il corrispettivo in apposite casse installate per l’occasione. La somma raccolta sarà destinata alla realizzazione di un progetto comune per la lotta alla fame ed alla povertà delle tre Agenzie del Polo agro-alimentare delle Nazioni Unite (FAO, IFAD e WFP) con sede a Roma.

La "domenica a piedi" del 4 novembre sarà dedicata alla Giornata Mondiale dell'Alimentazione, fornendo l'occasione alla maggior parte dei Comuni italiani di organizzare manifestazioni collaterali sui temi della sicurezza alimentare, in collaborazione con le associazioni e le ONG che operano nel settore agro-alimentare.

Le Poste Italiane e l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato hanno realizzato un'emissione speciale commemorativa composta da un trittico di francobolli dedicati alle tre Agenzie delle Nazioni Unite, rispettivamente FAO, IFAD e WFP, e di uno annullo postale ad hoc. (Inform)


Vai a: