* INFORM *

INFORM - N. 192 - 11 ottobre 2001

Parma – Autorità alimentare europea: il Governo ribadisce il suo impegno. Prioritaria per l’aggiudicazione la facile accessibilità

ROMA - "Il Governo è fortemente impegnato nella battaglia della candidatura di Parma a sede dell’Autorità alimentare europea: ci sono buone probabilità che si possa centrare questo obiettivo". E’ quanto emerso nell’incontro svoltosi il 10 ottobre a Roma tra una delegazione del Comitato promotore (composta dal presidente della Provincia e coordinatore del Comitato Andrea Borri, dal vice sindaco di Parma senatore Vittorio Guasti, dal direttore dell’Unione parmense degli Industriali Cesare Azzali, dal presidente della Camera di commercio di Parma Andrea Zanlari e dall’onorevole parmigiano Luca Marcora in rappresentanza delle Organizzazioni agricole di Parma) e il ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie Rocco Buttiglione. Alla riunione erano presenti inoltre l’ambasciatore Paolo Foresti, consigliere diplomatico del ministro, e il capo della segreteria Francesco Tufarelli.

L’incontro ha permesso di fare il punto sulla situazione in vista della decisione, prevista per i vertici di Gand (19 ottobre) o di Laeken (14-15 dicembre): "Nell’incontro è emerso che il requisito della facile accessibilità è prioritario rispetto agli altri criteri per ottenere la sede dell’Autorità – ha chiarito il presidente della Provincia e coordinatore del Comitato promotore, Andrea Borri - Il ministro ha spiegato la situazione in cui versa la compagnia di bandiera e l’impegno del Governo per affrontare i prossimi mesi, che si preannunciano difficili per tutto il traffico aereo. Ci ha però assicurato tutto l’impegno del Governo per garantire alla candidatura i requisiti necessari".

"Ancora una volta il Governo assicura a Parma tutto il suo appoggio – ha affermato il vice sindaco di Parma, senatore Vittorio Guasti, che nella stessa giornata ha incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta – confermando come l’Autorità alimentare europea a Parma rappresenti un obiettivo strategico di interesse nazionale". Nel pomeriggio la delegazione ha incontrato l’Air transport division managing di Alitalia Mario Pascucci e il manager Paolo Palombelli, che hanno ribadito – nonostante la situazione difficilissima in cui si trova Alitalia - il loro interesse aziendale per lo sviluppo di specifici segmenti di traffico aereo sull’area di Parma.

Nelle prossime settimane il Comitato promotore incontrerà il ministro degli Affari Esteri Renato Ruggiero e il ministro della Salute Girolamo Sirchia. (Inform)


Vai a: