* INFORM *

INFORM - N. 192 - 11 ottobre 2001

Missione in Canada della Consulta Emigrazione dell'Emilia-Romagna

Al battesimo l'associazione degli emiliano-romagnoli di Toronto

BOLOGNA - E' nata a Toronto, in Canada, una nuova associazione di discendenti di emiliano-romagnoli residenti all'estero. L'ha tenuta a battesimo il presidente della Consulta Emigrazione dell'Emilia-Romagna Ivo Cremonini, in missione in Canada per intensificare i rapporti con le comunità locali e promuovere il "made in Emilia-Romagna". La neo associazione, costituita da 40 soci, è stata festeggiata nel corso di una serata al Columbus Centre di Toronto. I partecipanti erano stati coinvolti anche tramite annunci radiofonici, un fatto che ha portato un'ampia partecipazione all'iniziativa da parte della comunità italiana locale.

Le Associazioni di emiliano-romagnoli nel mondo raggiungono così il numero di 110: 41 in Europa e 69 nei Paesi extraeuropei (di cui 21 in Argentina, 10 in Cile, 8 in Usa e 7 in Brasile).

"La nostra visita - ha detto il presidente Cremonini - è stata molto proficua e accolta con entusiasmo dalle comunità locali, che ho trovato particolarmente impegnate sia sul fronte culturale che sociale. In particolare l'associazione di Vancouver ha avviato una stretta collaborazione con l'Istituto di Cultura italiano e il Consolato per iniziative culturali e di beneficienza".

La missione, che si è svolta dal 27 settembre al 7 ottobre, aveva l'obiettivo di promuovere l'Emilia-Romagna, la sua cultura, la musica, i suoi prodotti tipici; la costituzione di una nuova associazione e rinforzare, in generale, il legame con le comunità di emiliano-romagnoli residenti nelle città di Toronto, Ottawa, Montreal e Vancouver.

In particolare, nell'ambito delle commemorazioni per il centenario della morte di Giuseppe Verdi, è stata allestita a Vancouver la mostra "Il restauro dei luoghi verdiani. Da Roncole a Sant’Agata passando per Busseto", progettata dall'architetto Pier Luigi Cervellati.

Si sono svolti inoltre 3 concerti dell’Ensemble Il Ruggiero, dal titolo Da Monteverdi a Verdi, presso il National Art Centre di Ottawa, la Chappelle Historique du Bonpasteur di Montreal, il Chan Centre di Vancouver. Durante le serate di musica sono state offerte degustazioni di prodotti tipici regionali dirette alle Istituzioni locali, ad operatori commerciali e ai nostri corregionali all’estero.

Questo programma è stato realizzato dalla Consulta per l’Emigrazione dell'Emilia-Romagna e dagli assessorati regionali alla Cultura e all'Agricoltura, in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia a Ottawa, gli Istituti Italiani di Cultura, le Rappresentanze diplomatiche e le Associazioni degli emigrati emiliano-romagnoli. Si sono svolti inoltre vari incontri istituzionali con l'Ambasciatore del Canada, i Consoli italiani delle città visitate e i presidenti dei Comites. Hanno partecipato alla missione, oltre al Presidente Ivo Cremonini, due rappresentanti della Consulta mons. Silvano Ridolfi, della Migrantes (Fondazione della Conferenza Episcopale Italiana) molto festeggiato dai corregionali per i 50 anni del suo sacerdozio, e Carlo Bacchilega dell'INCA-CGIL regionale. (CL-Inform)


Vai a: