* INFORM *

INFORM - N. 190 - 9 ottobre 2001

Un comunicato del CTIM-Benelux: "La sinistra trasferisce all'estero il confronto politico che la vede perdente in Italia"

BRUXELLES - Il Coordinamento Benelux del CTIM protesta per l'iniziativa presa dall'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles di presentare un libro il cui autore, Giancarlo Caselli - è detto in un comunicato -, non brilla certo per obiettività. L'unico scopo di questa manifestazione è quella di dare ai politicanti belgi e alla stampa di accogliere, domani 10 ottobre, la visita del Primo ministro Berlusconi, con i soliti insulti e le solite illazioni.

Il CTIM Benelux ricorda alla Signora Miori, responsabile di una Istituzione dello Stato quale l'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles che l'Istituto deve essere a disposizione della cultura e non delle fazioni e della contrapposizione. Invitiamo, pertanto, S.E. l'Ambasciatore Cortese ad assumersi le proprie responsabilità, in quanto rappresentante di questo governo, e chiedere le dimissioni dall'Isti tuto della suddetta Signora Miori. Il CTIM-Benelux invita il governo Berlusconi ad apportare modifiche urgenti per quanto riguarda le tematiche della nostra emigrazione e di fare finalmente un'opera di trasparenza che gli Italiani all'estero aspettano da, ormai, troppo tempo. (Inform)


Vai a: