* INFORM *

INFORM - N. 187 - 4 ottobre 2001

La presidenza FUSIE ricevuta dal ministro per gli Italiani nel mondo

Una lettera di Tremaglia a Tremonti: portare a 8 miliardi, attraverso la Finanziaria, i contributi alla stampa italiana all'estero

ROMA - Una delegazione del Comitato di Presidenza della FUSIE - Federazione Unitaria della Stampa Italiana all'Estero - è stata ricevuta il 3 ottobre dal ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia. Della delegazione, guidata dal presidente Domenico De Sossi, facevano parte il segretario generale Giuseppe Della Noce, il tesoriere Stefania Pieri e i consiglieri Gaetano Cario e Bruno Zoratto (il vice presidente Giangi Cretti e l'altro consigliere Basilio Giordano sono stati bloccati dalla cancellazione dei voli della Swissair).

Nel corso di un lungo e cordiale colloquio, il ministro Tremaglia ha ribadito il proprio impegno a favore del settore dell'informazione italiana all'estero, in generale, e della stampa italiana all'estero in particolare.

"Ho sempre creduto nella stampa italiana all'estero e, soprattutto, nel suo importantissimo ruolo, proprio per questo mi sono sempre battuto perché fossero adeguati gli interventi finanziari dello Stato per il suo sostegno. E vi annuncio che ho chiesto, con una lettera personale al ministro Tremonti, che lo stanziamento, recentemente aumentato da due a quattro miliardi, sia portato, anche attraverso la finanziaria, ad otto miliardi, ricevendo assicurazioni in tal senso".

"Conto molto sulla vostra FUSIE, che ha saputo rinnovarsi in maniera unitaria, ed il cui ruolo di collegamento tra i giornali e le istituzioni, importantissimo e delicato, deve necessariamente essere promosso e consolidato. Ed io mi muoverò in questo senso, certo che la FUSIE saprà diventare un utile e insostituibile supporto tecnico nell'ambito dello sviluppo delle politiche dell'informazione".

Il presidente De Sossi ha ringraziato il ministro Tremaglia per la disponibilità manifestata ed ha assicurato a sua volta la più ampia disponibilità della Presidenza FUSIE, a nome di tutte le testate associate, a fornire il proprio specifico contributo ogni volta che sarà necessario, annunciando che già dai prossimi giorni sarà sul tavolo del ministro un primo "pro-memoria" su alcune materie specifiche.

Tremaglia ha poi riferito sugli sviluppi dei più importanti temi di politica per gli italiani all'estero, come il voto all'estero, sugli esiti della recente missione a New York per commemorare le vittime dell'11 settembre e sugli incontri avuti con i rappresentanti della comunità italiana.

In precedenza, la presidenza FUSIE aveva tenuto una riunione operativa nella sede di Roma. All'ordine del giorno, oltre che l'imminente incontro con il ministro, la comunicazione del presidente De Sossi su una serie di questioni che saranno oggetto della prossima riunione della presidenza già convocata per la prima decade di novembre. (Inform)


Vai a: