* INFORM *

INFORM - N. 184 - 1 ottobre 2001

Nell'ambito della "Settimana della lingua italiana nel mondo" promossa dal Ministero degli Affari Esteri

Al Politecnico Federale di Zurigo il primo Convegno internazionale di studi "L’Umanesimo Latino in Svizzera"

ZURIGO - Nell'ambito della "Settimana della lingua italiana nel mondo", promossa dal 15 al 20 ottobre dal ministero degli Esteri in collaborazione con l'Accademia della Crusca, si svolgerà al Politecnico Federale di Zurigo (ETH) il primo Convegno internazionale di studi "L’Umanesimo Latino in Svizzera: aspetti storici, linguistici, culturali". La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Cassamarca di Treviso per il 20 ottobre 2001, affronterà il tema delle influenze dell'Umanesimo Latino nella Confederazione Elvetica e vedrà la partecipazione di studiosi e professori universitari provenienti da Università svizzere e italiane, fra cui Vincenzo Cappelletti, vice presidente dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana di Roma, Jean-Jacques Marchand dell'Université de Lausanne, Achatz von Müller dell'Universität Basel, Mariano Delgado dell'Université de Fribourg.

La programmazione tematica del convegno prenderà in considerazione le principali correnti di latinità in Svizzera. Una prima parte affronterà il tema della cultura umanistica in Svizzera dal Medioevo ai giorni nostri e l’influenza del Rinascimento italiano. Punto centrale della seconda parte della manifestazione sarà il contributo delle lingue neolatine alla produzione culturale e artistica della Confederazione. Una terza parte esaminerà il patrimonio culturale introdotto dalla diaspora migratoria italiana a partire dalla seconda metà dell'Ottocento. Allo stesso tempo, si svilupperà un contenuto programmatico che presenterà forti vincoli con l'influenza latina in questioni ed espressioni specifiche dell'uomo contemporaneo, come la politica e l'economia, la musica e il teatro, la letteratura e il cinema, le arti e l'architettura.

"Il Convegno di Zurigo - sottolinea Luciano Trincia, coordinatore della manifestazione - intende favorire la comprensione di un'eredità linguistica e culturale che ha lasciato tracce rilevanti nella cultura materiale e nella coscienza collettiva del paese". L'iniziativa, ricordano ancora gli organizzatori, ha incontrato il vivo interesse di studiosi e istituzioni culturali svizzere e italiane che da anni svolgono un’attività di ricerca in questo campo. Proprio attraverso la partecipazione di studiosi di entrambi i paesi, il Convegno vuole costituire uno stimolo all’applicazione di criteri globali e comparati nella trattazione in campo scientifico di queste tematiche, premessa indispensabile per una approfondita conoscenza reciproca. Aggiornamenti sulla manifestazione possono essere trovati al sito www.umanesimolatino.net. Adesioni o richieste di informazioni possono essere indirizzate a coordinamento@umanesimolatino.net. (Inform)


Vai a: