* INFORM *

INFORM - N. 171 - 12 settembre 2001

A Lucca si riunisce il Comitato direttivo dei Toscani nel mondo

Commemorazione di Mario Olla a dieci anni dalla scomparsa. In discussione il piano d'interventi 2002

FIRENZE - Lucca, una delle capitali dell'emigrazione toscana, ospita sabato 15 settembre la prima vera riunione del Comitato direttivo dei Toscani all'estero. La riunione, indetta con inizio alle ore 9,30 presso la Villa Bottini in Via Elisa n. 9, è infatti la prima dopo quella di insediamento nel novembre scorso.

Dei 45 membri del Comitato, che è presieduto dall'assessore regionale ai rapporti con i Toscani all'estero. Mariella Zoppi, in 27 giungono dai cinque continenti: 7 dall'Europa. 9 dall'America del Sud, 6 dall'America del Nord, 4 dall'Australia e uno dal Sud Africa. A questi - che sono membri dei Coordinamenti continentali, coordinatori e rappresentanti dei giovani - si aggiungono delegati delle associazioni di volontariato, Urpt, Anci, Uncem, sindacati, patronati ed organizzazioni del tempo libero.

La giornata di sabato si aprirà alle ore 9,15 con i saluti dei sindaco di Lucca Pietro Fazzi, di Andrea Tagliasacchi presidente della Provincia di Lucca e di Riccardo Nencini presidente del Consiglio regionale della Toscana. Alle 9,45, dopo l'apertura dei lavori da parte dell'assessore Zoppi, sarà commemorato Mario Olla, primo presidente della Consulta scomparso dieci anni fa e "creatore" della politica di attenzione della Toscana verso i suoi emigrati all'estero. Oltre a Gualtiero Pratesi, membro dell'ufficio di presidenza, interverranno Vannino Chiti, Valerio Cecchetti, Riccardo Rastelli e Luigi Moscardini. Seguirà la relazione del vice presidente vicario del Consiglio dei Toscani all'estero Lorenzo Murgia, sulle linee del piano di iniziative per i toscani all'estero del 2002.

Master post-laurea: firma della convenzione per due borse di studio

Alle ore 12 è in programma la firma del protocollo d'intesa tra Regione, Camera di Commercio di Firenze e Scuola Superiore di Sant'Anna per l'assegnazione di due borse di studio che consentiranno a giovani toscani all'estero di partecipare a masters post-universitari in "Management dell'innovazione" e "Gestione di controllo dell'ambiente". Dopo la firma è prevista la consegna di una medaglia ai due borsisti di quest'anno ed una conferenza stampa cui parteciperanno l'assessore Zoppi, il direttore della scuola Sant'Anna Riccardo Varaldo e per la Camera di Commercio di Firenze il vice presidente Vasco Galgani.

I lavori sul piano di interventi 2000 per i Toscani nel mondo proseguiranno nel pomeriggio. (Inform)


Vai a: