* INFORM *

INFORM - N. 160 - 8 agosto 2001

"SPECIALE" 45° ANNIVERSARIO TRAGEDIA MARCINELLE

Il Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia rende omaggio ai minatori morti nel crollo della miniera di Marcinelle

CHARLEROI - L’8 agosto 1956, 262 minatori, dei quali 136 italiani, persero la vita nel crollo della miniera di Marcinelle, in Belgio. Nel 45° anniversario della tragedia, il Ministro per gli Italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, ha reso omaggio alle vittime, italiane ed europee, simbolo della sofferenza dell’emigrazione.

Nei luoghi della sciagura mercoledì 8 agosto si è svolta una cerimonia commemorativa alla quale hanno partecipato, tra gli altri, gli Ambasciatori italiani accreditati nei Paesi dell'Unione Europea, l'Ambasciatore belga in Italia, i Presidenti delle Regioni ed i Sindaci dei Comuni più colpiti dalla tragedia, il Segretario generale ed altri esponenti del CGIE, i rappresentanti dei Comites e numerose autorità, italiane ed europee, oltre ad alcuni sopravvissuti e familiari delle vittime.

Quello che si è svolto a Marcinelle e Charleroi è stato il primo viaggio all’estero del Ministro per gli Italiani nel Mondo. La visita dell’on. Tremaglia ha voluto essere un’occasione per richiamare a tutti la memoria storica, con un messaggio che ha valore innanzitutto di solidarietà sul piano italiano ed europeo, perché non si ripeta mai più un’altra Marcinelle e perché il lavoro sia rispettato come segnale di civiltà.

Durante la cerimonia, Tremaglia ha letto il messaggio che il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha voluto inviare a ricordo delle vittime. Tra gli altri messaggi, quelli dei Presidenti del Senato, Marcello Pera, e della Camera, Pierferdinando Casini, e quello del Presidente della Commissione Europea, Romano Prodi.

Oltre a Tremaglia, nel corso della cerimonia hanno preso la parola l'Ambasciatore d'Italia a Bruxelles Gaetano Cortese, l'Ambasciatore belga in Italia Patrick Nothomb, il Presidente del Comites di Charleroi Giuseppe Piccoli, il Presidente della Regione Abruzzo Giovanni Pace, il Vice Segretario generale del CGIE per l'Europa e l'Africa del Nord Gianni Farina, il Presidente della Commissione Esteri della Camera Gustavo Selva, il Vice Direttore generale per gli Italiani nel mondo della Farnesina, ministro Stefano Ronca, il Segretario generale del CGIE Franco Narducci. (Inform)


Vai a: