* INFORM *

INFORM - N. 157 - 3 agosto 2001

Fatiga (Uim) su Marcinelle: far diventare l'8 agosto giornata europea contro le morti bianche e gli infortuni sul lavoro

ROMA - Il dovere di commemorare a Marcinelle il disastro del 1956 nella miniera di carbone, per quello che rappresenta nel mondo delle emigrazioni, per il simbolo di denuncia permanente delle morti, degli infortuni e delle malattie professionali sul lavoro, la UIM lo ha sentito da quando si è costituita.

Ogni anno l'8 agosto- rileva il segretario generale Franco Fatiga -, nel ricordare le vittime del Bois du Cazier auspichiamo un bollettino di guerra meno cruento per gli anni a venire. Perché di una vera guerra si tratta, di una guerra subdola che vede i lavoratori soccombere di fronte alle incurie di imprenditori senza scrupoli; di istituzioni pubbliche dolosamente assenti nel prevenire e nel vigilare; di tecnologie più o meno sofisticate mirate soltanto alla quantità del prodotto ma non alla qualità della vita!

L'INAIL ci ha fatto sapere che nei primi cinque mesi del 2001 gli infortuni mortali, nel nostro Paese, sono diminuiti del 12,6% passando dai 543 casi del 2000 ai 474 attuali. Ancora troppi!

Se non si vuole perdere la memoria storica di Marcinelle e si vuole vivificare nel presente e per il futuro il suo insegnamento, l'iniziativa trainante che indichiamo ai politici, per non agire solo quando il problema diventa dolorosamente manifesto, è quello di far diventare l'8 agosto giornata europea contro le morti bianche e gli infortuni sul lavoro.

Per la Unione degli Italiani nel Mondo, che affonda le sue radici nel sindacato, la lotta per la salute e la sicurezza nei posti di lavoro rimane un obiettivo prioritario .

Quest'anno la celebrazione assume una solennità particolare per la presenza dei Presidenti delle Regioni maggiormente colpite dal disastro, di un delegazione del CGIE e dello stesso MinistroTremaglia. Quello che invece ci lascia perplessi - conclude Fatiga - è quel coro stucchevole e cortigiano attorno alla lodevole iniziativa che potrebbe fare apparire l'8 agosto 2001 più che la commemorazione dei caduti nella miniera, la celebrazione del pellegrinaggio del Signor Ministro. (Inform)


Vai a: