* INFORM *

INFORM - N. 157 - 3 agosto 2001

La soddisfazione di Tremaglia per le decisioni del Consiglio dei Ministri

ROMA - Il ministro per gli Italiani nel mondo, on. Mirko Tremaglia, ha espresso la propria soddisfazione per l’avvenuta approvazione in sede di Consiglio dei ministri di due provvedimenti rivolti ai nostri connazionali all’estero. Il primo è un decreto legge, proposto di concerto tra il Presidente Berlusconi e i Ministri Ruggiero e Tremaglia, che rinvia al marzo del 2003 il censimento degli italiani residenti all’estero. Il secondo è un disegno di legge, connesso al decreto, che innova le procedure di svolgimento dello stesso censimento. E’ previsto che i dati vengano desunti dagli schedari consolari (considerati gli esiti della precedente rilevazione) e stabilisce le ipotesi di cancellazione dalla specifica anagrafe, l’AIRE. A tale scopo le rappresentanze diplomatiche e consolari sono autorizzate ad assumere impiegati temporanei anche in deroga al contingente fissato dalla normativa e sono stanziate specifiche risorse per il potenziamento delle attrezzature informatiche.

Con questi provvedimenti, sollecitati proprio dal Ministro Tremaglia, si dovrebbe arrivare, seppur in tempi più lunghi, ad un definitivo e completo aggiornamento dei dati riguardanti gli italiani all’estero e ciò anche a fini elettorali, stante il fatto che in Commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati si è iniziato l’iter della legge attuativa del voto degli italiani all’estero. (Inform)


Vai a: