* INFORM *

INFORM - N. 155 - 1 agosto 2001

Immigrazione: incontro a Roma Regioni-Ministero Lavoro. "Riconosciuta l'efficacia del modello veneto"

ROMA. - I finanziamenti nazionali al Veneto, nel 2001, per la realizzazione di accordi di programma sull'immigrazione con il Ministero per il Lavoro e le Politiche sociali saliranno a 3 miliardi e mezzo. L'indicazione è emersa a Roma, durante un incontro tra i rappresentanti delle Regioni e del Ministero sul tema dei flussi migratori. All'incontro ha partecipato l'Assessore regionale del Veneto Raffaele Zanon il quale spiega che "si tratterà di un miliardo in più, rispetto agli oltre 2 miliardi già previsti dal Fondo di ripartizione tra le regioni per il 2001. Questa aggiunta deriva dall'incremento dei contributi Inps versati dai lavoratori immigrati e 'spalmati' a favore delle Regioni per finanziare gli accordi di programma con il Ministero".

Zanon sottolinea che l'incontro romano ha sancito il riconoscimento da parte ministeriale dell'efficacia del modello veneto nell'immigrazione (concertazione tra enti locali e parti sociali, accordi di programma - primi in Italia - tra regione e ministero). "Il Ministero del Lavoro - afferma l'assessore veneto - intende estendere il modello veneto, e quello toscano, a tutto il territorio nazionale perché li considera gli schemi migliori per affrontare e governare al meglio il fenomeno immigratorio. Gli accordi di programma saranno indirizzati all'emigrazione tra regioni del sud e nord d'Italia, al rientro di emigrati veneti dall'estero, all'immigrazione extracomunitaria regolare".

La Regione Veneto farà parte della "cabina di regia" che monitorerà gli accordi di programmi per assicurarne l'avvio effettivo entro fine anno. Zanon ricorda inoltre che, nel Veneto, è partito il corso di italiano a distanza per immigrati - "Io parlo italiano" - curato da Rai Educational, in convenzione con il Dipartimento Affari Sociali e in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione. L'insieme degli audiovisivi che costituisce il corso - dice Zanon - 40 lezioni della durata di un'ora seguite da un'ora di lezione con tutor in classe, sono stati acquistati dalla Regione e ora sono utilizzati durante i corsi che si svolgono presso i Centri territoriali permanenti per l'educazione degli adulti. Alla fine dei corsi è prevista una certificazione che potrà essere 'spesa' proficuamente nel mondo del lavoro. Il materiale audiovisivo sarà a disposizione anche delle associazioni del terzo settore e delle associazioni degli immigrati". (Inform)


Vai a: