* INFORM *

INFORM - N. 154 - 31 luglio 2001

Delegazione del Parlamento russo in visita nel Veneto

VENEZIA. - Una delegazione di parlamentari e di funzionari della Federazione russa è stata ricevuta Il 30 luglio a Venezia a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale del Veneto, dall'assessore alle politiche per la piccola e media impresa Marino Finozzi, insieme al sottosegretario al commercio con l'estero Stefano Stefani. La delegazione, di cui fanno parte i deputati Gadgi Makhahcev e Alexandr Klioukine, sta svolgendo una visita in alcune regioni italiane per approfondire i rapporti in vista della possibilità di realizzare progetti di export e investimenti in Russia, soprattutto a favore delle piccole e medie imprese.

Finozzi ha fatto presente che il Veneto è una delle regioni più produttive d'Europa con una spiccata vocazione per la trasformazione delle materie prime e per il commercio estero. Da sole alcune province venete esportano più di Stati come il Portogallo o la Grecia. Oggi - ha aggiunto Finozzi - al Veneto interessa soprattutto l'approvvigionamento di energia, anche da fonti alternative rispetto a quelle tradizionali, e ha auspicato che l'intensificazione dei rapporti con la Russia possa portare a risultati positivi anche su questo fronte.

Da parte sua Stefani ha detto che l'interscambio con la Russia è abbastanza sostenuto e sta crescendo. Si tratta ora di avviare una svolta qualitativa per incrementarlo ulteriormente, passando dai grandi trattati commerciali - come negli anni scorsi quello con la FIAT - ad un'attenzione maggiore per le realtà produttive di dimensioni minori. Una linea condivisa anche dai parlamentari della delegazione che hanno evidenziato i progressi della Russia sotto la presidenza Putin e le opportunità che ci sono per le relazioni economiche con il Veneto. (Inform)


Vai a: