* INFORM *

INFORM - N. 153 - 30 luglio 2001

Giovani romeni a scuola di Europa nel Veneto

VENEZIA, 26 lug. – "Il Veneto in questi quarant'anni è cresciuto, diventando un modello di sviluppo socio-economico a livello mondiale. Ciò fa sperare che con l'aiuto dell'esperienza del Veneto anche la Romania, in cui oltre l'80% delle aziende di aziende italiane presenti sono venete, possa conoscere un'analoga crescita in termini di lavoro, formazione, infrastrutture e di benessere in termini generali". Così l'assessore regionale alla formazione e alle relazioni internazionali Raffaele Grazia ha salutato oggi a Palazzo Balbi una ventina di giovani romeni che stanno partecipando a Venezia a uno stage di formazione per imparare dagli esperti e dai tecnici regionali i meccanismi e le regole delle politiche economiche comunitarie, in particolare l'utilizzo dei fondi strutturali. Il corso, realizzato su iniziativa dell'università romena di Costanza che ha chiesto di avere il Veneto come partner e che ha selezionato i giovani partecipanti, si svolge nell’ambito del progetto denominato "Tempus Phare Romania" e rientra nel progetto europeo "Tempus Phare" riguardante la ristrutturazione socioeconomica dei Paesi dell’Est, con il trasferimento di conoscenze, lo sviluppo delle risorse umane e investimenti, in previsione di un loro ingresso nella Comunità. I legami con il Veneto economico sono forti - ha detto Grazia - soprattutto con la regione di Timisoara, considerata l'ottava provincia veneta, ma potranno trovare ulteriori stimoli di sviluppo nel processo di ampliamento dell'Unione europea. Il corso, iniziato lunedì scorso, si conclude domani. (Inform)


Vai a: