* INFORM *

INFORM - N. 153 - 30 luglio 2001

Audizione per giovani cantanti d’opera all’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen

COPENAGHEN - L’International Opera Challenge in stretta collaborazione con lo IUMA, Opera & Worldwide Management (una delle più grandi agenzie italiane nel campo della musica operistica) e l’Istituto Italiano di Cultura ha organizzato un’audizione per giovani cantanti lirici che ha avuto luogo nell’auditorium dell’Istituto Italiano di Cultura, domenica 29 luglio. Lo scopo dell’audizione era quello di selezionare giovani talenti per consentire loro di esibirsi sulla scena accanto a cantanti di fama internazionale. Senza una pubblica esibizione, di fronte a un pubblico che ha pagato un biglietto e si aspetta un avvenimento culturale di prima qualità, è infatti quasi impossibile per un giovane cantante iniziare una carriera. Gli agenti teatrali organizzano raramente audizioni, ma girano il mondo alla ricerca di nuovi talenti nei concerti pubblici e nei grandi teatri d’opera. Per un giovane cantante che ha conosciuto esclusivamente l’ambiente protettivo di un conservatorio è quindi di primaria importanza aver la possibilità di esibirsi in teatro. Le due compagnie operistiche danesi, il Kongelig Teater e la Jyske Opera non sono mai stati in grado di assorbire molti giovani cantanti di talento, che molto spesso sono stati "esportati" all’estero. Con la prospettata costruzione di un nuovo grande teatro dell’opera nella vecchia base militare della marina a Holmen che si concluderà nel 2005, si prevede una maggior domanda di talenti nel campo della musica operistica.

L’audizione all’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen è una delle iniziative promosse dall’International Opera Challenge per aiutare e sostenere i giovani cantanti lirici. Nell’auditorium dell’Istituto, che vanta una splendida acustica, si sono alternati tenori e soprani che, con un po’ di nervosismo e tanta buona volontà, hanno dato voce alle gloriose note di Verdi, Puccini e Mozart. Alcuni di loro hanno soggiogato col loro talento la severa commissione conquistandosi un’esibizione nella serata di gala del Festival Operistico che avrà luogo il 23 agosto al Forum di Copenaghen. Sono la giovane soprano polacca Agnes Wolska, il baritono danese Jakob Zettner Møller, e il tenore svedese Dan Holt Christiansen di appena 23 anni. La commissione era composta dal rappresentante dello IUMA, Christian Catena, dal direttore d’orchestra americano Alexander Frey, dal maestro di canto polacco André Orlowitzh, e dal baritono danese Brian Dan. Dopo l’audizione, durante un rinfresco nel giardino dell’Istituto di Cultura, la commissione si è dichiarata soddisfatta e certa di aver contribuito ad arricchire il firmamento operistico di tre nuove voci che in un prossimo futuro saranno stelle di prima grandezza. (Inform)


Vai a: