* INFORM *

INFORM - N. 150 - 25 luglio 2001

Da Huatusco (Messico) a Belluno per i 120 anni di emigrazione

BELLUNO - Sono giunti a Belluno, e soggiornano per quindici giorni al Park Hotel Carpenada, venti discendenti di emigrati bellunesi giunti da Huatusco (Messico), originari in prevalenza della zona di Lentiai e Colderù.

La comitiva, della quale fanno parte molti Croda, Zilli, Parissi, Tres, Dal Piva e altri cognomi notissimi della "Sinistra Piave", è già stata ricevuta dal Presidente della Provincia De Bona, dal Sindaco di Belluno De Col, dal presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, Bratti, nella sede di Via Cavour, ed ha compiuto visite guidate alla Sinteco di Longarone e Costan di Limana.

Dopo il tour tra le Dolomiti, nei prossimi giorni sono previste visite a Treviso (incontro con l’on. Dino De Poli presidente della Fondazione Cassamarca); a Venezia (incontro con l’assessore regionale Raffaele Zanon), quindi a Padova, Verona, Vicenza e Trieste.

Appuntamenti particolari saranno quelli di sabato 28 luglio a Fonzaso, per l’Assemblea annuale dell’ABM e quello di domenica 29 luglio a Lentiai e Colderù, ospiti dell'amministrazione comunale, per la celebrazione ufficiale dei 120 anni di emigrazione verso il Messico degli emigranti partiti da quelle località. Alle ore 12, dopo la Messa concelebrata con padre José Benigno Zilli di Xalapa (Messico), nella Chiesa parrocchiale, verrà scoperta una targa commemorativa, posta sulla facciata del Municipio.

Analogamente, il prossimo 16 ottobre a Veracruz, porto di arrivo per migliaia di emigrati italiani da metà dell’Ottocento ai primi anni del Novecento, verrà scoperta una targa celebrativa a testimonianza di tante vicende umane conclusesi nel territorio messicano.

Per l’occasione saranno presenti autorità e rappresentative regionali del Veneto e del Trentino, assieme a quelle della Provincia di Belluno e dell'Associazione Bellunesi nel mondo. (Inform)


Vai a: