* INFORM *

INFORM - N. 145 - 19 luglio 2001

Regione Veneto: 245 milioni ad associazioni provinciali per corsi di formazione a giovani oriundi veneti

VENEZIA - Ristorazione e turismo; organizzazione della piccola e media impresa; estrazione e lavorazione del marmo; economia e diritto internazionale; settore agroalimentare. Sono questi i campi di formazione professionale per giovani oriundi veneti finanziati dalla Giunta regionale veneta con l'assegnazione di 245 milioni per corsi che saranno curati dalle associazioni provinciali che rappresentano gli emigrati veneti nel mondo.

Ne dà notizia l'assessore regionale Raffaele Zanon, il quale precisa che l'assegnazione è stata decretata dalla competente struttura regionale per i flussi migratori e si rivolge a giovani oriundi veneti provenienti sia dall'area europea che extraeuropea. "Il provvedimento - rileva Zanon - è previsto dalle attività fissate dal programma 2001 di iniziative regionali per i Veneti nel mondo, deliberato dalla Giunta regionale nel marzo scorso e che prevede un budget di circa 5 miliardi per le politiche venete in questo settore a favore dell'emigrazione veneta".

In dettaglio, spetteranno 60 milioni di contributo all'Associazione Bellunesi nel mondo per un corso sulla ristorazione e il turismo; 35 milioni all'Associazione Trevisani nel mondo per un corso sull'organizzazione della piccola e media impresa; 60 milioni all'Enea di Rubano (Padova) per un corso sull'estrazione e lavorazione del marmo; 60 milioni all'Ente Vicentini nel mondo per un corso di economia e diritto internazionale; 30 milioni all'Associazione Padovani nel mondo per un corso sulla formazione nel settore agroalimentare. I corsi organizzati da Padovani nel mondo e Trevisani nel mondo saranno realizzati in collaborazione con l'Agfol e cofinanziati dall'Unione Europea. (Inform)


Vai a: