* INFORM *

INFORM - N. 143 - 17 luglio 2001

RASSEGNA STAMPA

Il Sole 24 Ore, 17 luglio 2001

Il nuovo ambasciatore Usa è un imprenditore. Bush ha nominato Sembler in Italia

WASHINGTON - Sarà un imprenditore della Florida, Melvin F. Sembler, il nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Italia. Per la sua nomina le autorità americane hanno chiesto il gradimento a quelle italiane e la vicenda della sostituzione di Thomas Foglietta potrebbe chiudersi prima dell’arrivo a Roma, domenica prossima, del presidente George W.Bush. La designazione di Sembler da parte di Bush, anticipata dalla stampa di New York, pone termine a una fase d’incertezza sull’ambasciatore degli Usa in Italia, dopo che, in marzo, la Casa Bianca aveva già chiesto, e ottenuto, il gradimento per l’uomo d’affari californiano Rockwell Schnabel. Dopo la richiesta di gradimento per Schnabel, la Niaf, la Fondazione nazionale degli italo-americani, e altre organizzazioni italo-americane avevano chiesto a Bush di ripensarci e di designare un italo-americano. Ieri, tuttavia, la Niaf ha reso omaggio, con un comunicato, alla scelta di Sembler.

Il nuovo ambasciatore, che ha settant’anni, è il presidente della Sembler Company, una società che negli ultimi trent’anni ha costruito decine di centri commerciali in Florida e Tennessee. Nel partito repubblicano, è noto per le straordinarie capacità di collettore di fondi messe al servizio di Ronald Reagan e dei due presidenti Bush, padre e figlio. Dal 1997, è stato anche presidente della commissione finanziaria dei repubblicani, incarico che ha mantenuto durante l’ultima campagna elettorale. Quello di ambasciatore non è il primo incarico di prestigio affidatogli dal presidente Bush. Il 26 febbraio, infatti, la Casa Bianca aveva annunciato che Sembler sarebbe stato il presidente della Export-Import Bank degli Stati Uniti, un’agenzia governativa indipendente che concede prestiti a paesi stranieri ed a compagnie private. Un mese dopo però Sembler si era fatto da parte sostenendo di essere in una posizione di conflitto d’interessi, dato che la Export-Import Bank presta denaro ad alcune banche che finanziano le sue attività immobiliari. Il presidente Bush senior invece lo nominò ambasciatore in Australia ed a Nauru, un’isola Stato nel Pacifico, incarico che rivestì tra il 1989 e il 1993. Presidente del Consiglio internazionale degli shopping center, siede nei consigli direttivi di varie istituzioni ebraiche ed è conosciuto in Florida anche per il suo attivismo religioso.

Al di là del comunicato della Niaf, la nomina di Sembler sembra destinata a creare qualche irritazione negli ambienti italo-americani, specie di New York, che puntavano sulla nomina di Charles Gargano, coordinatore dei progetti urbanistici per lo Stato di New York.


Vai a: