* INFORM *

INFORM - N. 143 - 17 luglio 2001

Trento, Bolzano e Innsbruck collaboreranno a una serie di Mostre storiche comuni

TRENTO - Una serie di mostre storiche in comune fra Trentino, Alto Adige e Tirolo: di questo hanno discusso gli assessori alla cultura delle tre province Günther Platter per il Tirolo, Bruno Hosp e Luigi Cigolla dell’Alto Adige, e Claudio Molinari del Trentino.

Nel corso dell’incontro è stata ribadita la volontà, già espressa il 27 novembre scorso a Bolzano, di proseguire anche in futuro con l’organizzazione congiunta di mostre storiche, anche se la procedura sarà diversa rispetto a quella adottata per la grande mostra del 2000. Rispetto a quell’esperienza, infatti, la sede espositiva sarà collocata solo in una delle tre province. Nel 2003 toccherà al Tirolo sperimentare questa nuova impostazione, dando vita ad una mostra che porterà il titolo "Il futuro della natura". Nel 2006 sarà poi la volta del Trentino e nel 2009 dell’Alto Adige.

La progettazione e l’organizzazione saranno curate da un comitato di coordinamento designato dai tre enti. La gestione del progetto spetterà direttamente alla regione che organizza l’evento, che dovrà sostenere il 60% dei costi, mentre le altre due realtà contribuiranno ciascuna per il 20% delle spese.

La mostra storica 2003 avrà in Tirolo due sedi espositive: il nuovo Alpinarium di Galtür ed una sede ancora da definire nei pressi di Innsbruck.

Il titolo - "Il futuro della natura" - sta a significare il rapporto dell’uomo con il proprio ambiente naturale e con la natura in genere. Offriranno spunto per la mostra i più recenti sviluppi - la rivoluzione della genetica, la discussione sulle cause e sulle conseguenze dei mutamenti climatici – o quesiti attuali, quale ad esempio il confine dello sfruttamento della natura nella società di oggi.

Il problema del futuro della natura ha un risonanza globale, ma anche importanti risvolti a livello regionale e locale. Un ambiente alpino integro rappresenta la risorsa più importante delle nostre regioni. La natura, intesa come elemento da vivere e "sperimentare" è l’offerta principale del nostro turismo; la natura – spazio vitale – il maggior patrimonio della popolazione residente. Il rapporto con la natura contraddistingue la nostra cultura, il legame che ci unisce alla natura è un elemento importante della nostra identità. Ma quest’identità corrisponde alla nostra vita quotidiana? Siamo sufficientemente preparati per poter fronteggiare le sfide dei tempi moderni?

Questi i quesiti e le problematiche che sono oggetto della bozza di progetto elaborata dal Tiroler Landesinstitut e che, nel prossimo mese di settembre, sarà approfondita dagli esperti delle tre regioni. Il progetto definitivo della nostra storica 2003 sarò pronto per fine settembre/inizi ottobre. (Inform)


Vai a: