* INFORM *

INFORM - N. 139 - 12 luglio 2001

Milioni di pensionati al minimo resteranno a bocca asciutta? Dichiarazione di Silvano Miniati, segretario generale Uil Pensionati

ROMA - "Il ministro Tremonti e il Presidente del Consiglio Berlusconi hanno garantito a oltre 5 milioni di pensionati italiani che le loro pensioni sarebbero state portate immediatamente a un milione al mese" E’ quanto dichiara Silvano Miniati, segretario generalo della Uil Pensionati

"Nel parlare del ‘buco’ nei conti pubblici, Tremonti non ha riconfermato questo impegno, mentre tra le voci che accompagnano la stesura del Dpef rileviamo con preoccupazione che l’aumento delle pensioni minime sarebbe legato al reddito e all’età. L’aumento - prosegue Miniati - sarebbe quindi limitato a qualche centinaia di migliaia di cittadini che già percepiscono la pensione minima aumentata della maggiorazione sociale, per importi che oggi si aggirano sulle 900mila lire al mese. Tutti gli altri pensionati al minimo rimarrebbero ‘a bocca asciutta’.

Non spetta a noi - aggiunge poi Miniati - valutare quali siano i dati corretti sul deficit di bilancio, se quelli del Tesoro, di Bankitalia o del precedente governo. Certamente, però, l’unico che non dovrebbe scandalizzarsi, anche nell’ipotesi peggiore, è proprio il ministro Tremonti, dal momento che ha accusato per mesi il governo di centrosinistra di occultare un buco spaventoso nei conti pubblici. (Inform)


Vai a: