* INFORM *

INFORM - N. 139 - 12 luglio 2001

I socialisti italiani in Svizzera avviano il dibattito sul congresso DSe sulla proposta Amato per una casa dei riformisti

ZURIGO - Tra i principali punti all'ordine del giorno dell'Esecutivo socialista riunitosi martedì 10 luglio presso la Società Cooperativa Italiana di Zurigo non poteva mancare il percorso congressuale dei Democratici di Sinistra. La FSIS aderisce ai DS sin dagli Stati Generali di Firenze del gennaio 1998, dove il Segretario politico della FSIS, Andrea Ermano, portò il saluto al plenum in rappresentanza di tutte le organizzazioni della sinistra italiana all’estero facenti riferimento al PSE. Riguardo all'assise dei DS è stato inviato a Valdo Spini, presidente della Direzione Nazionale dei DS, un messaggio nel quale si legge che i socialisti italiani in Svizzera "confidando nel tuo autorevole apprezzamento circa l’apporto fornito dalla Federazione Socialista Italiana in centodieci anni di attività alla grande famiglia del socialismo europeo" chiedono al presidente dell'assemblea nazionale "indicazioni sulle procedure da adottarsi nell’imminente percorso congressuale", giacché la federazione "intende adempiere ai propri compiti congressuali in armonia con gli statuti del partito e con il ruolo politico dei socialisti italiani in Svizzera".

Altro tema politico in discussione è stato posto da Felice Besostri, presidente della FSIS, in rapporto all'iniziativa di Giuliano Amato per la costruzione di una casa dei riformisti. Accogliendo la valutazione di Besostri ("a quanto pare Amato questa volta sta facendo sul serio") l'Esecutivo ha dato l'adesione di principio della Federazione alla proposta di avviare un vasto dibattito tra tutte le forze di sinistra (DS – SDI – Comunisti Italiani – Rifondazione) ed esponenti senza partito per la costruzione di una casa comune dei riformisti. Questa iniziativa viene rilanciata dalla Federazione Socialista Italiana in Svizzera, che inviterà un esponente del movimento a illustrare la proposta politica "Una casa comune per i riformisti italiani" nell'ambito di un'assemblea pubblica da tenersi a inizio autunno, quando come ogni anno si terrà anche l'assemblea congressuale ordinaria della FSIS. (Adl/Inform)


Vai a: