* INFORM *

INFORM - N. 139 - 12 luglio 2001

Da Tremaglia l'incaricato d'affari americano a Roma

La radicata presenza italiana negli Stati Uniti Il Carosello dei Carabinieri al prossimo Columbus Day

ROMA - Il Ministro per gli Italiani nel Mondo, Mirko Tremaglia, ha avuto un incontro con William Piuckney Pope, incaricato d’affari dell’Ambasciata americana a Roma, che in questo periodo svolge anche le veci di Ambasciatore in attesa della nuova nomina da parte del Presidente Bush.

II Ministro Tremaglia ha innanzitutto spiegato le ragioni della collocazione del nuovo Ministero che si avvale delle strutture delta Farnesina, e non come prassi, di quelle della Presidenza del Consiglio. Il motivo e nella natura stessa del Ministero istituito per affrontare le problematiche di stretto interesse delle comunità italiane nel mondo. L’obiettivo, ha spiegato Tremaglia, è quello di attivare una proficua collaborazione tra Ministero per gli Italiani nel Mondo, Ministero degli Affari Esteri e Consiglio Generale degli Italiani all’Estero.

Nel corso del colloquio, il Ministro Tremaglia ha ricordato alcune significative cifre che emblematicamente danno il senso del potenziale rappresentato dal nostri connazionali nel mondo. Per quanto riguarda solo gli Usa, ad esempio, sono 213.000 cittadini italiani lì residenti, ancora più numerosi coloro che vantano origini italiane. Una presenza radicata, basti dire che 26 deputati e 6 senatori sono di origine italiana, parlamentari che nel mondo sono in totale 326. Una presenza così forte, ha ribadito il Ministro, che contribuisce a creare una situazione di alleanza assoluta tra Usa e Italia, un’ulteriore garanzia di collegamenti: di "sangue", culturali, politici ed economici.

Viva espressione dei connazionali in America, le numerosissime associazioni, a partire dalla Niaf, che hanno rappresentato una valida occasione di incontro con l’obiettivo di non disperdere le radici italiane. Radici che rivivono, in particolare, nella storica giornata del Columbus Day che lo stesso Ministro ha citato ricordando le diverse occasioni in cui ha avuto l’onore di sfilare accanto ai nostri connazionali. E come primo omaggio del Ministero a questo evento, Tremaglia ha promesso un "Carosello di Carabinieri".

Di rimando, Pope ha anticipato ufficiosamente la visita in Italia di Antony Scalia, prima cittadino di origine italiana ad essere nominato Giudice della Corte Suprema.

Nel corso del cordiale colloquio, si è parlato anche del rinnovato interesse versa la lingua italiana che si sta registrando da qualche anno. In proposito, il Ministro Tremaglia ha assicurato l’impegno per garantire ampio potenziamento ai corsi di lingua.

Non poteva mancare un breve riferimento al voto. I parlamentari eletti nella circoscrizione Estero, ha ricordato il Ministro, avranno anche il compito di relazionarsi con i parlamentari di origine italiana al fine di creare una rete di rapporti, contatti che contribuisca a rendere anche la politica estera italiana più incisiva. (Inform)


Vai a: