* INFORM *

INFORM - N. 138 - 11 luglio 2001

Volontari nel Mondo-FOCSIV - Campagna sulla Tobin Tax: le Nazioni Unite chiedono ulteriori studi mentre il Parlamento italiano boccia la proposta

ROMA, 10 luglio 2001 – In vista della Conferenza Internazionale Financing for Development, il rapporto della Commissione istituita al Vertice "Copenhagen +5" tenutosi a Ginevra nel giugno 2000 ha evidenziato l’esigenza di effettuare ulteriori rigorosi studi tecnici sulla proposta prima che si arrivi ad una conclusione sull’efficacia a la fattibilità di una tassa sulle transazioni finanziarie a breve termine (la cosiddetta Tobin Tax).

Pertanto, la Campagna "Una Tassa per lo Sviluppo" promossa da Volontari nel mondo-FOCSIV (la Federazione di 52 Ong di volontariato internazionale) per chiedere l’introduzione della Tobin Tax allo scopo di ridurre la speculazione valutaria e creare fondi per lo sviluppo, denuncia l’innammissibilità di quanto avvenuto nei giorni scorsi nel Parlamento italiano: la bocciatura a maggioranza delle mozioni in relative all’introduzione della Tobin Tax, tematica peraltro ripresa a più voci nel corso dell’Incontro Nazionale delle Associazioni Cattoliche tenutosi a Genova dal 7 all’8 luglio proprio in preparazione al Vertice dei G8.

Anche alla luce di questi recenti sviluppi, in occasione dell’incontro che il Forum del Terzo Settore avrà oggi alle ore 11.00 con l’on. Francesco Rutelli, il portavoce della Campagna e Direttore Generale della FOCSIV Sergio Marelli porrà sul tavolo la questione affinché "venga riaperta la discussione in Parlamento: oggi la tassa è quanto mai necessaria per frenare la speculazione finanziaria e così promuovere investimenti produttivi, oltre che per ottenere risorse da utilizzare per lo sviluppo dei Sud del mondo". (Inform)

________________

Alla Campagna "Una tassa per lo sviluppo" ad oggi aderiscono ACLI, ADICONSUM, AGESCI, ANOLF, ARCI, Associazione Nazionale Rete Volontari Rientrati, Associazione Tornasole, AUSER, Banca Popolare Etica, CEFA, CIES, CIPAX, CIPSI, COCIS, Comunità Provvidenza, Consorzio ETIMOS, COSPE, CSI, Fondazione CHOROS, INTERSOS, LILA, Mani Tese, MIR Italia, Missionarie della Consolata-Coordinamento "Giustizia e Pace", Mo.V.I., NEXUS-CGIL, PAX CHRISTI, SUAM, Unione Nazionale Consumatori.


Vai a: