* INFORM *

INFORM - N. 135 - 8 luglio 2001

IX Congresso MCL: le delegazioni provenienti dall'estero si rivolgono al ministro per gli Italiani nel mondo

ROMA - A conclusione del IX Congresso generale del M.C.L. tenutosi a Roma dal 22 al 24 giugno, è stata approvata all’unanimità la mozione presentata dai delegati esteri provenienti da Germania, Belgio, Svizzera, Francia, Slovenia, Croazia, Brasile, Argentina, Venezuela, Canada e Stati Uniti, i quali preso atto con soddisfazione della ricostituzione del Ministero degli Italiani nel Mondo e della nomina dell’on.le Tremaglia alla guida del dicastero, hanno avanzato richiesta al Parlamento, al Presidente del Consiglio ed al Governo di voler assegnare al Ministero degli Italiani nel Mondo competenze e deleghe che consentano concretamente di affrontare e risolvere i molteplici problemi insoluti quali:

I delegati hanno pertanto richiesto al Ministro degli Italiani nel Mondo di far proprie queste istanze, di volerle affrontare con priorità considerata l’urgenza.

Al termine dei lavori congressuali l’assemblea dei delegati ha nominato al Consiglio Generale M.C.L. quali consiglieri per l’estero Antonio Costanzo (Germania), Vitaliano Vita (Venezuela), Epifanio Guarneri (Belgio) ed Antonio Aprile (Svizzera). Un quinto consigliere rappresentante per l’estero sarà nominato dal Consiglio Generale alla sua prima riunione.

"La grande partecipazione di delegazioni estere a questo Congresso– ha affermato Carlo Costalli – che ha visto la presenza oltrechè dei rappresentanti del M.C.L. e dei suoi Enti de Servizio anche di autorevoli esponenti dell’associazionismo e del mondo del lavoro provenienti anche da Romania, Polonia, Ungheria, Moldavia, Malta, Spagna e Germania vuole essere la conferma della particolare attenzione che il Movimento Cristiano Lavoratori ha dedicato nel corso degli anni alle problematiche estere nel pieno rispetto dello spirito europeista che ne contraddistingue da sempre l’operato". "Anche la nuova presidenza che sarà eletta dal nuovo Consiglio generale del M.C.L. – ha concluso Costalli – continuerà ed intensificherà tale opera". (Inform)


Vai a: