* INFORM *

INFORM - N. 128 - 28 giugno 2001

Jack Spatola, Presidente della F.I.A.O. di Brooklyn, cittadino onorario di Militello Val di Catania

CATANIA - Il Consiglio comunale di Militello, cittadina a 10 km da Catania con diecimila abitanti, ha conferito alla unanimità la cittadinanza onoraria della città al professore Giacomo Jack Spatola, nato a Paceco (TP) il 19 ottobre 1947, da 40 anni residente a New York.

La proposta era partita dall’Associazione "Militello Social Club" di Brooklyn, dalle comunità militellesi americane, dalle altre associazioni siciliane newyorkesi, dal Cav. Russitto, Presidente della Pro-Loco e da "Sicilia Mondo", come riconoscimento per i meriti di solidarietà, assistenza ed ospitalità da sempre prestate ai siciliani d’America da Jack Spatola, uomo di eccezionale cultura ed umanità, educatore e Preside di una scuola di Brooklyn di 7000 alunni finanziata dal Comune di New York, rappresentante italiano nel comitato dello Stato di New York per i diritti dell’uomo, Presidente della F.I.A.O., Federazione che raggruppa 52 associazioni italo-americane e consultore della Regione siciliana in qualità di esperto dei problemi migratori.

Militello, cittadina effervescente, ricca di cultura, di storia e di arte, ha accolto solennemente e con il cerimoniale delle grandi occasioni il neo concittadino.

La manifestazione celebrativa ha avuto come palcoscenico la stupenda Piazza Municipio ai piedi dell’imponente ex Abbazia di San Benedetto con l’omonima Chiesa ed il complesso monastico, oggi sede del palazzo Municipale.

In questo splendido scenario di arte barocca settecentesca, le Istituzioni militellesi al gran completo e moltissima gente ha accolto solennemente il nuovo cittadino Giacomo Jack Spatola accompagnato da Enzo Caminito, Presidente della "Associazione Militello Social Club di Brooklyn", da una delegazione di militellesi d’America, da una delegazione di siciliani provenienti dal New Jersey ed una dal Missouri, dall’Avv. Azzia, Presidente di "Sicilia Mondo" e dal suo vice Cav. Paolo Russitto, mentre la banda municipale del maestro Montesano eseguiva l’inno di Mameli ed un repertorio di marce musicali celebrative. Sempre nella stessa piazza transennata, si sono esibiti gli sbandieratori di Motta S. Anastasia del maestro Tinnirello suscitando entusiasmo tra i presenti. E’ seguito poi nel cortile della stessa ex Abbazia uno spettacolo artistico eseguito dalle allieve del Centro di attività motorie di Militello del maestro Giancola Ferrante applauditissimo.

La cerimonia del conferimento della cittadinanza ha avuto luogo nel salone della Biblioteca comunale gremita di autorità, invitati e tanta gente. Ha aperto il cerimoniale il Cav. Paolo Russitto Presidente della Pro-Loco, patron ed animatore della manifestazione. Hanno quindi parlato l’Avv. Azzia, il Sindaco Antonino Lo Presti che ha letto le motivazioni consiliari del conferimento ed il Presidente del Consiglio Comunale che hanno consegnato targhe commemorative e doni al neo cittadino Jack Spatola che commosso, ha ringraziato la città di cui si è detto fiero di essere cittadino e letto un messaggio augurale del Sindaco di New York Giuliani al Sindaco di Militello.

La manifestazione si è chiusa con la gioia di tutti, tantissimi applausi ed uno spettacolare fuoco d’artificio in onore degli ospiti. Azzia ha così commentato: "E’ emblematico quello che sta avvenendo. L’associazionismo con la tenacia delle sue iniziative, ha avvicinato le distanze con l’altra Sicilia che vive fuori dall’isola, attivando una cultura di rapporti, di interazioni e di reciproche valorizzazioni che rappresenta oggi un’autentica risorsa e nuove opportunità per la Sicilia e l ’avvenire dei siciliani". (Inform)


Vai a: