* INFORM *

INFORM - N. 127 - 27 giugno 2001

Aumenta il contributo italiano al Programma Alimentare Mondiale

ROMA - L’Italia ha aumentato di 3,5 miliardi di lire il contributo volontario annuo per il 2001 in favore del Programma Alimentare Mondiale, che in tale modo passerà da 14,5 miliardi a 18 miliardi di lire. Tale decisione – si osserva alla Farnesina - permetterà al nostro paese di incrementare e migliorare il sostegno alle attività che l’Organismo attua in aree geografiche di interesse prioritario per la cooperazione italiana.

Nel corso di una riunione tenutasi al Ministero degli Esteri tra la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e responsabili del PAM, sono stati definiti gli obiettivi principali per l’utilizzo del contributo erogato: appoggio al programma di lotta all’Aids in Africa, in sinergia con le azioni già avviate dall’Italia con l’Organizzazione Mondiale per la Sanità; sostegno al programma di educazione scolastica nell’ambito della "Global Campaign to End Child Hunger"; assistenza alle popolazioni sfollate in situazioni di conflitti armati interni, tensioni o disastri naturali per favorire il loro rientro e la loro reintegrazione nei luoghi d’origine.

Il consistente incremento del contributo volontario va a completare l’articolata azione di sostegno da parte dell’Italia al Programma Alimentare Mondiale che si è sviluppata in questi ultimi mesi, estendendo ulteriormente il proficuo rapporto di collaborazione tra la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e tale Organismo. (Inform)


Vai a: