* INFORM *

INFORM - N. 124 - 22 giugno 2001

FOCSIV - Un importante passo per la campagna sulla Tobin Tax: il CDU presenta un disegno di legge

ROMA – Primo passo importante per la Campagna "Una Tassa per lo Sviluppo", promossa da Volontari nel mondo-FOCSIV (la Federazione di 52 ONG di volontariato internazionale) per chiedere l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie a breve termine (la cosiddetta Tobin Tax) allo scopo di ridurre la speculazione valutaria e creare fondi per lo sviluppo: il CDU ha presentato un disegno di legge per l’introduzione di una tassa mondiale sui flussi speculativi di capitali in Borsa.

Il provvedimento chiede al Governo di operare in tutte le sedi internazionali per introdurre una tassa sui movimenti di capitale in Borsa a breve termine pari allo 0,05%. Il gettito annuo così generato – circa 20mila miliardi di dollari – dovrebbe essere destinato alla "lotta strutturale alla fame nel mondo".

"E’ una iniziativa che per noi riveste una particolare rilevanza – dichiara Sergio Marelli, direttore generale di Volontari nel mondo-FOCSIV e portavoce della Campagna "Una Tassa per lo Sviluppo" – soprattutto perché fa seguito all’appello lanciato dalla Campagna ai candidati alle scorse elezioni affinché inserissero nel proprio programma politico la Tobin Tax. La crescita dei fenomeni speculativi rende sempre più instabili i mercati finanziari mondiali e di conseguenza anche la situazione economica dei Paesi: le crisi economiche hanno determinato un netto peggioramento delle condizioni di vita delle categorie più a rischio come donne, bambini e chi vive in estrema povertà."

"In altri Paesi già da tempo le organizzazioni della società civile sono riuscite ad instaurare un dialogo con il proprio Parlamento – continua Marelli – e stanno ottenendo un impegno a sostenere le proposte internazionali sull’introduzione della tassa. La presentazione di questo disegno di legge costituisce un importante segnale di apertura da parte delle forze politiche italiane verso la dibattuta questione del riequilibrio delle risorse mondiali." (Inform)


Vai a: