* INFORM *

INFORM - N. 122 - 20 giugno 2001

Gaetano Cario conferma la candidatura a Presidente della FUSIE e presenta il suo programma

BUENOS AIRES - Gaetano Cario, direttore-editore dell'Eco d'Italia di Buenos Aires e di altri giornali dell'America Latina, conferma le sue accuse di "illegalità" nei confronti della riunione del direttivo FUSIE svoltasi a Roma l'11 giugno, che ha fissato per il 15 luglio a Mestre (Venezia) il congresso statutario. Egli conferma inoltre la sua autocandidatura a presidente della Federazione unitaria della stampa italiana all'estero.

Questo il programma che si propone di attuare:

  1. Riformare lo statuto stabilendo che la presidenza della Fusie deve essere assunta da un editore operante all'estero, la vice presidenza da parte di un socio residente in Italia con eventuale delega da parte del presidente, e la segreteria affidata pure a persona che vive in Italia, possibilmente a Roma.
  2. Trovare una sede nella capitale italiana in modo che possa essere utilizzata dai soci che si recano in Italia per motivi di lavoro.
  3. Pubblicare un bollettino mensile o bimestrale per mantenere informati i soci sulle attività della FUSIE.
  4. Promuovere una legge supplementare sull'editoria dato che quella attuale è ormai superata.
  5. Chiedere la riforma dell'attuale regolamentazione della Commissione che assegna i contributi integrandola con un nostro rappresentante.
  6. Interessare agenzie di pubblicità perchè ci procurino pubblicità per rafforzare i nostri esangui bilanci.
  7. Realizzare riunioni a livello continentale. (Inform)

Vai a: