* INFORM *

INFORM - N. 121 - 19 giugno 2001

Veneti nel Mondo - L'Assessore Zanon avvia a Padova corsi di formazione per oriundi provenienti da Argentina, Cile, Brasile, Uruguay

PADOVA - La struttura, le caratteristiche, le potenzialità delle aziende venete, soprattutto delle piccole e medie imprese - viste soprattutto nell'ottica delle relazioni internazionali e dei collegamenti tra le aziende venete e sudamericane - sono i punti al centro del corso di formazione professionale per giovani oriundi veneti che è iniziato a Padova, finanziato con 100 milioni dalla Giunta veneta nell'ambito del Programma annuale 2001 per i Veneti nel Mondo, e presentato presso la sede della Provincia di Padova dall'Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon.

Al corso, che si tiene per due settimane all'Hotel Piroga di Selvazzano, partecipano otto giovani sudamericani d'origine veneta, laureati in ingegneria, economia, legge. Durante i lavori del corso riceveranno informazioni su quanto prevede la legge italiana sugli investimenti all'estero, sulla normativa commerciale tra Italia e Paesi del Mercosur (l'Unione economia sud americana tra Brasile, Argentina, Uruguay, Paraguay, alla quale è associato il Cile), sull'internazionalizzazione delle aziende venete prevista dalle Camere di Commercio e da altri enti regionali.

"Questa iniziativa - ha precisato Zanon ricevendo i giovani oriundi veneti - rientra tra le tante che la Giunta veneta sta promuovendo nel settore dell'emigrazione veneta nel mondo. La nostra politica segue due binari: da un lato, favorire, la conoscenza presso i nostri emigrati e i loro figli e nipoti del modello di sviluppo economico, produttivo, sociale e culturale del Veneto anche per poterlo "esportare" nelle regioni dell'America latina dove è diffusa la loro presenza dei nostri emigrati; dall'altro, consentire concrete possibilità di rientro per quei giovani oriundi che, per motivi diversi. vogliano venire a vivere e a lavorare nel Veneto". Al riguardo Zanon, che era affiancato anche da Vera Slepoj assessora all'emigrazione della Provincia di Padova, ha ricordato le iniziative avviate dalle Provincie di Padova e di Vicenza. Siamo a buon punto - ha detto - per l'apertura, che sarà formalizzata nel prossimo autunno, di due sportelli informativi che avranno sede uno a Corboba, la seconda città dell'Argentina, (sportello sponsorizzato dalla Provincia di Padova) e uno nello Stato brasiliano del Rio Grande Do Sul (sportello sponsorizzato dalla Provincia di Vicenza), e che hanno lo scopo di individuare i percorsi concreti relativi alla casa, al lavoro, alla pensione e alla semplificazione burocratica per i veneti che decidono di tornare nel Veneto". (Inform)


Vai a: