* INFORM *

INFORM - N. 118 - 15 giugno 2001

Regione Puglia - ll Presidente Fitto a Bruxelles e Stoccolma

BARI - Intenso calendario di impegni all'estero per il presidente della Regione Puglia, Fitto. Nella qualità di componente del Comitato delle Regioni - organo consultivo dell’Unione Europea – ha partecipato a Bruxelles ai lavori della 39esima sessione plenaria del Comitato e nelle vesti di presidente dell’AICCRE - la sezione italiana del Comitato dei Comuni e delle Regioni d'Europa (CCRE - è stato impegnato a Stoccolma nei lavori del Bureau (l'esecutivo) dell’organismo internazionale.

Il primo impegno ha visto il Fitto proporre otto emendamenti ad alcuni progetti di parere da sottoporre in sede UE. In particolare, tre riguardavano le strategie per l’occupazione nella società dell’informazione, due la proposta di regolamento che fissa i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, uno il memorandum sull’istruzione e la formazione permanente. L’ultimo, di particolare rilevanza, era riferito alla sicurezza in materia di immigrazione clandestina.

Questo, in particolare, accolto all’unanimità dal Comitato delle Regioni, sottolinea la necessità di individuare "iniziative finalizzate a promuovere ogni utile attività tesa a creare condizioni per avviare processi di sviluppo per le aree di emigrazione... individuando anche misure idonee tese a garantire l’attuazione delle politiche rivolte ad assicurare il miglior reinserimento nei Paesi d’origine".

Altro tema trattato quello dell’agricoltura europea, con specifici riferimenti all’impatto regionale della politica rurale ed agricola. Sull’argomento, il Comitato ha ritenuto necessaria un’azione integrata da sviluppare ad ogni livello: comunitario, nazionale, regionale e locale e che comprenda misure che assicurino un trattamento fiscale equo, comparabile con quello di altri settori, e adeguate pensioni di sicurezza sociale, in particolare per le donne in caso di gravidanza e maternità. Accettata anche la proposta, formulata dal gruppo italiano del PPE, di un’apposita conferenza sul tema "Giovani e mondo rurale" per porre all’attenzione del pubblico europeo il futuro dell’agricoltura afflitta da una crisi che allontana sempre di più i giovani. Altri temi trattati dal Comitato, la tutela e la promozione delle lingue minoritarie e regionali, i vantaggi e svantaggi della società dell’informazione, sempre più in evoluzione.

L’impegno del presidente Fitto è proseguito a Stoccolma, dove, coordinati da Valèry Giscard d’Estaing, i componenti dell’esecutivo CCRE hanno esaminato vari argomenti quali l’impatto delle politiche dell’Unione per le comunità territoriali, soprattutto in riferimento ai processi di allargamento e di sviluppo; il futuro europeo, con particolare riguardo al processo della governance. Definito, inoltre, il calendario degli impegni per il 2001. (l.s-Inform.)


Vai a: