* INFORM *

INFORM - N. 117 - 14 giugno 2001

Toscana e Governo: Martini propone un patto a Berlusconi

FIRENZE - "Vogliamo impostare il confronto con il nuovo Governo in maniera seria e istituzionalmente corretta, ma proprio per questo occorre che gli impegni sottoscritti vengano mantenuti. Ho inviato al neo Presidente del Consiglio una lettera con allegata una nota di 17 pagine, in cui si riassumono le richieste della Toscana".

Claudio Martini, Presidente della Regione, spiega così le finalità della sua iniziativa. La Toscana propone un "patto di collaborazione " al nuovo governo: con l’obiettivo di impostare, fin dall’inizio, i rapporti tra Regione e Governo in modo positivo e costruttivo.

La nota si articola in tre parti: nella prima, si affrontano i problemi di ordine generale, dal federalismo al referendum, dall’applicazione della Bassanini alla finanza regionale; la seconda, contiene il quadro delle grandi questioni strategiche per la Toscana, dal rispetto degli impegni assunti con i precedenti governi in materia di infrastrutture, alla proposta di affidare alla Regione la gestione dei patti territoriali, dalla firma di un Accordo di programma in materia di sicurezza, agli investimenti previsti dal piano di bacino per l’Arno; la terza, parte è dedicata a 25 specifici problemi di settore: dai beni culturali all’ambiente, dall’energia allo sport, dal sostegno allo sviluppo economico, dal turismo all’agricoltura. (Inform)


Vai a: