* INFORM *

INFORM - N. 116 - 13 giugno 2001

L'Unione Italiani nel Mondo a Ruggiero e Tremaglia: congratulazioni e proposte

ROMA - La UIM (Unione degli Italiani nel mondo) ha indirizzato ai Ministri Ruggiero e Tremaglia una lettera di congratulazioni per i prestigiosi incarichi ricoperti nel Governo sottolineando come le rispettive esperienze personali, che testimoniano equilibrio politico e passione civile nell'affrontare le problematiche legate alla presenza italiana nel mondo, possano garantire la trasformazione in atti concreti di tutte le giuste rivendicazioni contenute in decine di documenti approvati dal CGIE e ben sintetizzate nella risoluzione finale della Prima Conferenza degli Italiani nel Mondo.

Nel corso della lettera si evidenzia la necessità di legare le varie questioni sul tappeto in un progetto organico di interventi di cui si faccia partecipe tutta la società civile italiana. Le politiche per i nostri connazionali all'estero devono uscire dalla separatezza e diventare patrimonio condiviso anche in Patria. Per la UIM l'occasione migliore per dare concreto avvio ad una nuova fase dei rapporti tra l'Italia e le sue Collettività all'estero è la celebrazione della Conferenza Stato-Regioni-CGIE per la quale si attende dal neo Presidente del Consiglio il decreto di indizione.

Tra i provvedimenti più urgenti da attuare la UIM indica la legge ordinaria sul voto e la legge di riforma dei Comites.

A conclusione della nota la UIM auspica che presso il nuovo Ministero per gli Italiani nel Mondo vengano create due strutture finalizzate rispettivamente : una, alla vigilanza su tutta la produzione legislativa per verificare se in essa siano tutelati anche gli specifici interessi degli Italiani all'estero ; l'altra per favorire una regolamentazione dell'associazionismo nazionale e regionale con l'intento di avere un quadro certo di riferimento ed evitare l'eccessiva frammentazione di questo indispensabile strumento di democrazia che riesce a trasformare individui in collettività . (Inform)


Vai a: