* INFORM *

INFORM - N. 116 - 13 giugno 2001

Commissione continentale Europa-Nord Africa del CGIE: centrati gli obiettivi prefissati

ALGERI - Passata la prima diffidenza per la sede scelta per i lavori della Commissione continentale Europa-Nord Africa del CGIE, i lavori svolti ad Algeri hanno invece dimostrato non solo la vitalità della nostra comunità lì presente, ma anche le grandi opportunità che il Paese intero può offrire.

Al termine dei due giorni, unanime è stato il riconoscimento all'organizzazione del Professor Franco Santellocco, che in qualità di Presidente del Comites di Algeri, nonché di unico Consigliere del CGIE per l'area, ha fatto gli onori di casa.

Risultano così centrati gli obiettivi che il Consigliere prefiggeva alla vigilia dei lavori della Commissione. Tra questi, vanno citati il coinvolgimento delle locali Istituzioni italiane; quello delle Autorità del Paese ospitante, nonché della comunità italiana nella sua articolata rappresentatività (Organismi elettivi, associativi ed imprenditoriali).

A conferma di quanto importante sia stata per tutte queste realtà la Commissione, basti dire che l'Ambasciatore d'Italia in Algeri, Romualdo Bettini, ha garantito la massima disponibilità, personale e degli uffici, intervenendo ai lavori e pronunciando significative parole "politiche" nel più ampio quadro dei rapporti italo-algerini. Il Ministro per le Comunità Algerine all'Estero e la Cooperazione Regionale, Abdelaziz Ziari insieme al Direttore dei Paesi del Sud, Abdelaziz Benali Cherif, ha rappresentato il governo algerino ai lavori del CGIE con un discorso di "merito" e non più di "forma".

Quanto al terzo punto, si è registrata una piena, sentita e concreta partecipazione del Comites, di tutto l'Associazionismo e della "nuova presenza italiana all'estero" con esponenti della cantieristica (alcuni sono arrivati ad Algeri da cantieri distanti anche 400 chilometri pur di seguire i lavori) e dell'imprenditoria.

Insomma, gli italiani d'Algeri hanno dimostrato, partecipando, il loro più vivo apprezzamento per i lavori del CGIE. Una partecipazione e uno spessore messo in evidenza anche dalle note dell'Agenzia locale APS.

Il Consigliere Santellocco ha inoltre più volte ringraziato i colleghi continentali del CGIE sottolineando che con la loro presenza ad Algeri "hanno reso un grande servizio alle relazioni italo-algerine". (Inform)


Vai a: