* INFORM *

INFORM - N. 114 - 11 giugno 2001

Mirko Tremaglia Ministro per gli Italiani nel Mondo

Ferretti : ho il cuore pieno di gioia

Ho il cuore pieno di gioia per la nomina a Ministro di Mirko Tremaglia. Tremaglia Ministro è il massimo di garanzia, il messaggio più forte d’attenzione che il Governo Berlusconi potesse dare agli italiani nel mondo, per le sue battaglie di tutta una vita e le sue vittorie. Io lo conosco bene come dirigente del CTIM, da lui fondato e diretto, come suo collega nel CGIE, come rappresentante, come lui, di AN, come suo discepolo ed amico, ma soprattutto come italiano vissuto all’estero per moltissimi anni e sono sicuro che da oggi i milioni di connazionali che vivono fuori dei confini della Patria possono aspettarsi tutto ciò che per troppi decenni hanno sperato ed aspettato. (Gian Luigi Ferretti, Coordinatore del CTIM, Consigliere AN del CGIE)

Arnalda Lancellotti Bartoli: continueremo a dialogare con un amico

Penso che ognuno di noi, qualsiasi sia il credo politico, ognuno di noi che vive fuori dall’Italia, e tutti coloro che da anni fanno del loro meglio, in prima fila, per il riconoscimento dei diritti che in egual misura spettano a tutti i cittadini italiani ovunque si trovino, devono esultare che finalmente ci sia un Ministero che si occupi degli Italiani nel Mondo. Ma ancor più che sia stato affidato all’On. Tremaglia. Nessuno può contestare la "professionalità" in questa materia della persona che da sempre ha dedicato forze e cervello a questa causa. Per noi che lavoriamo nel CGIE e che già dalla costituzione dello stesso lo abbiamo avuto a fianco a lavorare con noi e per noi è di grande conforto e aiuto sapere che continueremo a dialogare con un amico. Buon lavoro, Ministro Tremaglia. (Arnalda Lancellotti Bartoli, Consigliere CGIE Canada)

Domenico Delli Carpini: il regalo più bello per noi

Carissimo Ministro Tremaglia, l’incarico affidatoLe è il riconoscimento più significativo che il Presidente Berlusconi potesse fare a Lei a coronamento di una lunga ed illustre vita dedicata alle istituzioni ed il regalo più grande per noi, italiani all’estero. La lunga ‘battaglia’ di civiltà è stata vinta. Oggi gli italiani di tutto il mondo possono davvero ritenersi soddisfatti perché a difendere i loro diritti, a coronare le loro aspirazione, ad ascoltare le loro voci, ci sarà Mirko Tremaglia. Auguri Ministro. (Domenico Delli Carpini, CdP del CGIE - New York Usa)

Carlo Consiglio: la scelta migliore che poteva essere fatta

L'istituzione del Ministero per gli Italiani nel mondo è un fatto molto significativo ed importante e bisogna essere grati alla Casa delle Libertà che in questo modo riconosce anche formalmente la dignità dell’Altra Italia. Dopo la doppia modifica costituzionale voluta fortemente dal Presidente Tremaglia gli italiani nel mondo potranno avere un loro rappresentante anche nel Governo della Repubblica per poter portare avanti quei provvedimenti che li riguardano ed avere la certezza che finalmente la battaglia del voto iniziata quarantasei anni fa giungerà positivamente alla fine. L’aver individuato nella persona del Presidente Tremaglia il Ministro che ci rappresenterà è stata la cosa più giusta e la scelta migliore che poteva essere fatta. Tutti gli italiani nel mondo, indistintamente, non possono che gioire dal profondo dell’animo. Il Presidente Tremaglia non dovrà fare altro che continuare a fare quello che ha sempre fatto perché se gli italiani nel mondo oggi rappresentano qualcosa lo devono a Tremaglia. Presidente Tremaglia, sappiamo che i nostri interessi e i nostri diritti saranno da Lei tutelati al di sopra ed al di là di tutto. Buon lavoro Ministro Tremaglia, con Lei siamo sicuri di vincere ancora. (Carlo Consiglio, CGIE-Canada)


Vai a: