* INFORM *

INFORM - N. 112 - 8 giugno 2001

Vent’anni di moda italiana 1950-1970 a Palazzo Ruspoli

ROMA - Sarà inaugurata alle Scuderie di Palazzo Ruspoli, in via della Fontanella Borghese 56b, martedì 19 giugno, alle ore 19, la mostra "Moda Italiana 1950-1970" curata dalla storica della moda Sofia Gnoli, organizzata dall’Associazione Culturale Servizi per l’Arte AxA, con il patrocino della Società Dante Alighieri, la collaborazione della Camera Nazionale della Moda Italiana e Agenzia per la Moda. La mostra ripercorre un ventennio fondamentale nella storia dello stile italiano.

Vi verranno esposti sessanta capi storici provenienti dagli armadi delle protagoniste della moda di quegli anni e da prestigiose collezioni private firmati dalle più note sartorie italiane dell’epoca come: Biki, Capucci, Carosa, Di Camerino, Sorelle Fontana, Forquet, Galitzine, Lancetti, Pucci, Schuberth , Valentino etc..

Tra rari esemplari storici, - come il ricamatissimo abito da ballo di Schuberth del 1951, già esposto nel 1995 al Guggenheim Museum di New York-, e ad alcuni inediti - come il vestito tempestato da migliaia di scaglie di paillettes d’argento firmato Stop Senes indossato dalla Contessa Maria Sanminiatelli Odescalchi nel 1968 in occasione del ballo dei 18 anni di donna Laurentia Colonna - fino ad arrivare agli stampati sgargianti di Emilio Pucci, agli abiti tromp-l’oeil di Roberta di Camerino e ai celebri animal-print firmati Ken Scott, verranno ripercorsi gli anni della Hollywood sul Tevere e della Dolce Vita quando la città eterna era il punto d’incontro di un jet-set internazionale e gli atelier italiani erano frequentati da dive come Audrey Hepburn, Ava Gardner, Sofia Loren, Ingrid Bergman e Liz Taylor e da icone del gusto come Jackie Kennedy e Marella Agnelli. Proprio a quest’ultima, inimitabile sacerdotessa dello stile verrà dedicata, nell’edizione romana della mostra una sezione speciale. Donna Marella Agnelli ha infatti concesso per l’occasione alcuni Valentino d’annata della sua collezione.

La mostra, patrocinata dalla Società Dante Alighieri, è stata organizzata per promuovere la moda italiana all’estero e presto partirà per le sedi di Zurigo, Salisburgo, San Paolo e Brasilia. (Inform)


Vai a: