* INFORM *

INFORM - N. 111 - 7 giugno 2001

Ambiente - Regioni e Province autonome sottoscrivono gli accordi di Kyoto

TORINO - Le Regioni e le Province autonome italiane si impegnano a raggiungere gli obiettivi fissati nella conferenza mondiale sull’ambiente di Kyoto per la riduzione dei gas serra, fatti propri dal Governo italiano con delibera del Cipe – Comitato interministeriale per la programmazione economica - nel novembre 1998.

Il protocollo d'intesa, elaborato in seno alla Conferenza dei presidenti delle Regioni e Province autonome, è stato sottoscritto il 5 giugno a Torino in occasione della Giornata mondiale dell'Ambiente promossa dall'UNEP (United Nations Enviroments programme).

Con questo le Regioni e le Province autonome si impegnano ad adottare, entro il 2002, un piano energetico e ambientale orientato al contenimento e alla riduzione delle emissioni di gas che possono alterare il clima della Terra. Il piano energetico, in particolare, dovrà dare maggiore impulso allo sfruttamento delle fonti rinnovabili, contestualmente alla razionalizzazione della produzione elettrica e dei consumi energetici. Impegni specifici potranno essere assunti nel settore elettrico (ad esempio, relativamente ai criteri per l'attivazione delle centrali) e nel settore civile (la certificazione energetica degli edifici).

Sullo sfondo resta la grande questione dello sviluppo sostenibile, che impone a tutti gli attori politici – gli Stati, gli organismi sovranazionali, ma anche i governi locali – scelte delicate, le quali devono ottenere il massimo della condivisione per poter essere davvero efficaci. (Inform)


Vai a: