* INFORM *

INFORM - N. 110 - 6 giugno 2001

Avviata la campagna "Il Trentino in Europa"

TRENTO - Si è aperta sotto i migliori auspici la grande campagna sull’Euro e sull’Europa che la Provincia autonoma di Trento ha voluto per preparare la comunità trentina all’introduzione della nuova moneta che – dal prossimo gennaio - sostituirà le diverse valute presenti nei vari paesi della Comunità. Il via è stato dato venerdì scorso 1° giugno nella Sala congressi della Federazione trentina delle cooperative con gli assessori all’Europa, Sergio Muraro e all’Istruzione, Claudio Molinari, assieme al comico trentino Andrea Castelli, "testimonial" della campagna. Ad ascoltarli, circa 500 ragazzi provenienti dagli istituti Segantini, Tambosi, Manzoni, dall’ITI e dall’IPC di Trento.

Il clou della campagna avrà inizio da settembre, con l’uscita dei primi spot di Andrea Castelli e con l’avvio di una serie di incontri sul territorio con le scuole, le categorie professionali, i cittadini.

Nel corso dell’estate l’Ufficio Stampa della Giunta provinciale preparerà un numero speciale de "il Trentino" e del programma tv-radiofonico "La Provincia informa", oltre a una brochure dal taglio divulgativo, di facile lettura, che sarà inviata alle famiglie trentine e che costituirà una sorta di vademecum sull’utilizzo della nuova moneta.

Sergio Muraro: "Non solo euro"

Mentre procede rapidamente il cammino dell’integrazione europea - ha rilevato l'assessore Muraro, che ha anche la delega per i trentini all'estero -, quanto è matura in tutti noi la coscienza di essere cittadini d’Europa? L’Euro ci farà sentire tutti più uniti: ma occorre capire che l’unità d’Europa non la si costruisce solo pagando tutti con la stessa moneta. E’ un processo che si fonda sulla reale conoscenza delle possibilità che tutto questo può comportare per la vita di tutti noi. Ecco perché abbiamo pensato a questa campagna. Non solo euro, dunque. In particolare, ci siamo chiesti: qual è la percezione che hanno i Trentini dell’Europa? Quanto sentiamo di essere davvero "europei? Le opportunità offerte da Bruxelles e dalle collaborazioni transfrontaliere sono notevoli: ma spesso stentiamo a utilizzarle o a sentirle come realmente importanti anche per la vita di tutti i giorni. (Inform)


Vai a: