* INFORM *

INFORM - N. 108 - 4 giugno 2001

Esiti elettorali. Polemica continua nel CGIE: Zuccarello/Nardi/Centofanti

LOS ANGELES - Dino Nardi, ho seguito la tua polemica con Enzo Centofanti. Dino, è inutile che cerchi di fare il giocoliere con i numeri. La " bottom line " come dicono qui, ovvero la linea del totale, è che i comunisti, i post comunisti e i lacchè dei comunisti hanno perso. Hanno perso di brutto e ora devono bere l'amaro calice della sconfitta.

Il tuo accenno al ventennio è ridicolo: fa ridere i polli. Il ventennio è terminato oltre mezzo secolo fa ed è solo un lontano ricordo per chi è ancora su questa terra. Hai fatto male a portare avanti questo argomento. Mi hai dato l'opportunità di ricordarti che, viceversa, il muro della vergogna, come lo aveva brillantemente denominato Augusto Guerriero, è caduto, sotto la spinta della libertà, solo dieci anni fa e chi credeva e non sapeva e chi sapeva e taceva su cosa avveniva dall'altra parte è ancora vivo, vegeto, nostalgico, vociferante, militante e mascherato in uno dei partiti e partitini del cosidddetto centro sinistra. Che ora la sinistra poi sia favorevole al voto degli italiani all'estero e lo abbia appoggiato dopo quaranta anni di opposizione e ostruzionismo, mi fa piacere.

Dino, ascoltami, ti conviene stare zitto… (Giovanni Zuccarello, consigliere CGIE, presidente Comites Los Angeles, delegato CTIM) GIOZUCC@aol.com


Vai a: