* INFORM *

INFORM - N. 105 - 30 maggio 2001

Boutros Ghali alla "Dante Alighieri": "Un coordinamento delle lingue latine per bilanciare la diffusione dell'inglese"

ROMA - "Un coordinamento delle lingue di origine latina per bilanciare la diffusione dell’inglese nel mondo". E’ questa la proposta formulata da Boutros Ghali nell’incontro svoltosi lunedì 28 maggio scorso a Palazzo Firenze, sede centrale della Società Dante Alighieri.

Boutros Ghali, già alla guida delle Nazioni Unite e attualmente Segretario Generale di "Francofoni", organizzazione che rappresenta tutti i paesi di lingua francese, ha partecipato ad una tavola rotonda con la "Dante Alighieri", rappresentata dal Presidente Ambasciatore Bruno Bottai, e con i rappresentanti di altre organizzazioni finalizzate alla promozione delle lingue e delle culture spagnole e lusitana.

La proposta di Boutros Ghali, che ha incontrato il vivo interesse della Società Dante Alighieri e degli altri enti culturali, è finalizzata non a dare vita ad una crociata latina contro la lingua inglese, ma alla giusta e necessaria salvaguardia di patrimoni linguistici e culturali che devono continuare ad avere spazio e considerazione anche in un contesto di globalizzazione.

L’incontro tra Boutros Ghali e la Società Dante Alighieri ha preceduto quello avvenuto nel pomeriggio in Campidoglio dove, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi, in occasione del "Giorno della latinità", è stato firmato l’accordo tra l’Unione Latina e la "Dante Alighieri", che da più di cento anni opera per la diffusione e la promozione della lingua e della cultura italiane in tutto il mondo. (Inform)


Vai a: